domenica 14 novembre 2010

Sfizi con l'aperitivo


















A richiesta di amici cari, venerdì sera, ho preparato il bollito misto. Piatto importante della tradizione piemontese, sette tagli di carni e sette salse, come precisa la mitica Vitto che di bollito se ne intende! L'ho fatto precedere da tortellini in brodo, naturalmente fatti da me. Quindi con tante cose buone da mangiare, ho saltato l'antipasto e servito qualche sfizio con l'aperitivo.
I crostini neri. Ho seguito la ricetta di Laura che ho conosciuto al Raduno di Siena, è un pò diversa da quella che preparo io, ma li avevo assaggiati e mi erano piaciuti, così ho provato a riprodurla:

Crostini neri all'aretina o crostini toscani
Ingredienti:
gr.100 di milza di vitella spellata;
gr.600 di fegatini di pollo;
gr. 300 di duroni (o cipolline) di pollo;
gr.200 di macinato di vitella;
gr.200 di capperi;
4 acciughe sottosale diliscate ( o pasta di acciughe);
1 cipolla,
2 coste di sedano e alcune foglie di salvia;
30 gr. di burro;
olio evo;
brodo di carne q.b.;
sale e pepe. Preparazione: tritare grossolanamente cipolla, sedano e salvia e metterlo in un tegame con l'olio e aggiungere i fegatini e i duroni di pollo, salare e pepare e cuocere per circa 30 minuti, girando spesso e se si asciuga troppo aggiungere un pò di brodo.A fine cottura togliere cipolla, sedano e salvia e passare la carne al tritatutto, quindi rimettere sul fuoco con l'olio, i fegatini e i duroni macinati, aggiungere il macinato di vitella,la milza macinata e far cuocere circa 20 minuti, sempre girando spesso e se si attacca aggiungere brodo di carne.Unire i capperi,le acciughe, il burro e aggiungere brodo e olio di oliva per raggiungere la giusta consistenza, cuocere per altri 10-15 minuti.Questo sugo si conserva come un qualsiasi sugo di carne.Noi si mette sopra il pane toscano precedentemente tostato,buon appetito!

I crostini rossi sono molto piccanti ma deliziosi. E' la ricetta della mia amica Marina, ormai entrata nel menù perchè piace sempre.

CREMA DI PEPERONCINI
Pulire 700 g di peperoncini rossi piccanti (quelli tondi), svuotati dei semi e metterli a bagno nell’aceto per 5 o 6 ore.
Farli scolare bene.
Frullare i peperoncini, tagliati a pezzetti, con 50 g capperi, 4 acciughe sotto sale, 100 g di noci, 100 g pinoli, uno spicchio d’aglio e olio quanto basta per rendere il composto cremoso. Mettere nei vasetti e conservare in frigo.

L'ultima preparazione è stata una rivelazione. Buona , buona, ha avuto un gran successo.
Il castagnaccio salato, ricetta della Cucina Italiana proposta da Daniela sul forum.

CASTAGNACCIO SALATO
cipolle rosse g 250 - salsiccia g 150 - farina di castagne g 100 - latte g 50 - pistacchi pelati g 50 - un uovo - cannella in polvere - Tabasco - zucchero - olio extravergine - sale - pepe in grani
Affettate le cipolle a velo, raccoglietele in una casseruola con un bicchiere d'acqua, un filo d'olio e fatele stufare scoperte, a fuoco medio, finchè si saranno asciugate e inizieranno a crogiolare; allora conditele con sale, Tabasco, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di cannella, spegnete e lasciatele raffreddare. Intanto, spellate la salsiccia, sgranatela e rosolatela a fuoco vivo nella padella antiaderente. Amalgamate in una ciotola la farina di castagne con il latte, g 100 di acqua, l'uovo, sale, pepe macinato e un pizzico di cannella, poi versate l'impasto in una teglia bassa, antiaderente, di cm 28 di diametro, abbondantemente oliata. Distribuitevi sopra le cipolle tiepide, la salsiccia sbriciolata, i pistacchi e infornate a 200 °C per 30' circa; lasciate raffreddare il castagnaccio prima di sformarlo e tagliarlo a quadretti.
Bookmark and Share
Stampa il post

10 commenti:

EliFla ha detto...

Uaoooooooooooooo...... buon pomeriggio cara!!!

Valentina ha detto...

fameeeee! mi segno le ricette, complimenti :-)

Mari e Fiorella ha detto...

Quante cose buone,complimenti!

ELel ha detto...

Adoro le cosine sfiziose da aperitivo!!!

Novelinadelorto ha detto...

Mamma mia mi gira la teta dopo aver letto il tutto quello che serve x fare questi strabuonissimissimi sfizzi...:D...complimenti tutti ingredienti che mi piacciono molto a parte 1o che nn ho capito bn...ops...milza di vitella spellata...che cos 'è?e dove la si può comprare xchè in macelleria mica ti dice se e vi vitello o di vitella....:((..cmq complimenti na foto da capogiro...:D...ti abbraccio forte e ti auguro buona serata...smack

Zucchero e Farina ha detto...

Super ricco questo aperitivo! bacio

rosella ha detto...

Ciao, Nadia. Quando hai voglia, ci racconti del bollito misto? Io sono diventata un po' pigra e finisco per ripetermi, girando su cose sperimentate!
Ah, stasera ho fatto la pizza con l'origano GRECO; tutte le volte che lo uso ti penso con affetto. Un abbraccio. Rosella

nadia ha detto...

Grazie a tutti.
Ciao Rosy. Il bollito non è un grande affare, sbatti tutto in pentola e via. Il divertimento sono le salsine, lì si che ci si può sbizzarrire. Comunque sono stata sul classico. Salsa verde, bagnet ross, salsa barbecue, marmellata di cipolle, mostarda di Kumquat di Vitto (deliziosa)e una salsa d'api, ricetta di Vitto, buona buona.
Mi fa piacere che l'origano mi faccia ricordare. I tuoi funghi li abbiamo spazzolati subito, quando le cose sono buone, in casa non durano un nanosecondo. Un bacio

Vitto ha detto...

Nadiuzza, ma io come faccio a stare a dieta? :-)
Anche il castagnaccio salato!!!!!
Che bella idea! ma perchè a me non vengono certi guizzi? Boh!

DEVO farlo subito assolutamente!

Baxi

rosella ha detto...

Nadia, l'anno prossimo te ne preparo un barattolo bello grande!
Il bollito, ok; mi racconti la marmellata di cipolle? Yum yum. Baci. Rosella

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails