lunedì 8 novembre 2010

Pasta con le cicale


In questi mesi le cicale di mare sono più piene, sono i mesi migliori per acquistarle. Devono essere rigorosamente vive, perchè inizia subito un processo di disidratazione che le svuota della polpa. Si mangiano con le mani, non c'è altro modo, quindi per gustarle preparatevi ad indossare un bel bavagliolo che vi copra e iniziate ad assaporare questa prelibatezza.
Vanno sciacquate abbondantemente sotto l'acqua corrente, quindi si privano della testa che si metterà da parte per il fumetto. Con una forbice si tagliano i lati aguzzi del corpo delle cicale, alcune le incido anche sul dorso in modo che la polpa fuoriesca durante la cottura nel sugo. La polpa è difficile da estrarre, un modo potrebbe essere quello suggerito da uno chef in televisione: mettere i corpi nel congelatore per circa un'ora, quindi con la forbice tagliare i lati spigolosi aprendo la cicale ed estrarre la polpa congelata. Io ho provato, è un lavoro che non giustifica lo scarso risultato, preferisco mangiarle con le mani.
Con le teste preparare il solito fumetto, facendo rosolare sedano, carota e cipolla in olio, aggiungere le teste, sfumare con vino bianco, fare evaporare ed aggiungere 1 l di acqua, alcuni grani di pepe e un pomodorino. Fare sobbollire per almeno mezz'ora.
In una padella che possa contenere la pasta, soffriggere uno scalogno tritato, aggiungere le cicale, 600 g per tre persone, rosolare a fuoco vivace e sfumare con un poco di vino bianco. Togliere le cicale dal tegame e in questo versare una scatoletta di passata grossa di pomodoro, aggiungere un pò di peperoncino e un mestolo di fumetto. Cuocere la pasta in acqua bollente per cinque minuti, il tempo che si ammorbidisca, quindi scolarla e versarla nella pentola con il sugo. Aggiungere a mestoli il fumetto filtrato bollente e portare la pasta a cottura. Un paio di minuti prima della fine cottura aggiungere le cicale e una manciatina-ina di prezzemolo.
Bookmark and Share
Stampa il post

12 commenti:

piccoLINA ha detto...

Nadia....grande come sempre!!!! Bel piatto!
Un abbraccio orsettina!

EliFla ha detto...

Nadia mi hai fatto tornare in mente un piatto che faceva mio papà..grazie!!! E comunque sono d'accordo conte: certe cose si devono necessariamente gustare con le mani!!Baci

meggY ha detto...

Mmmmmmh che profumino!!Le cicale hanno un ottimo aspetto, e di conseguenza questo bel primo piatto, bravissima!Semplice ma gustoso, gnam!
baci e buona settimana

Mimì ha detto...

eh già li vedo che sono belli grossi, mai visti così grandi...Complimenti piccolina, chissà che bontà ;).

Damiana ha detto...

Li adoro,però è un'avventura mangiarli!!Insomma mi pungo lingua,bocca,dita..ma ne vale assolutamente la pena,lì è concentrato tutto il gusto del mare!!Un bacio e a presto!

rosella ha detto...

L'ultima volta che ho fatto la pasta con le cicale mi sono ammazzata di lavoro per cercare di tirar fuori la polpa, così mi sono asassinata le mani e ho sciupato le cicale. Con le mani, si devono mangiare, e l'etichetta...la prossima volta. Brava Nadia, una prelibatezza! Rosella

deny ha detto...

Faccio le cicale abbastanza spesso e le mangio rigorosamente con le mani.Non faccio tutto quello che fai tu, perchè mi sembra di sciuparle, quindi preparo il sugo direttamente con loro, le lavo poco e me le assaporo con tutto il sugo che mi cola lungo le braccia. La prossima volta se avrò voglia di fare una prelibatezza, provo la tua ricetta. Sei bravissima e molto paziente. Buona notte deny

Mila ha detto...

Buone, buonissime, si fatica a mangiarle ma il gusto ripaga!

Ste ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=f88t-IKTLKM

P.S.: meno male che non ti piace il pesce....

Zucchero e Farina ha detto...

mi incuriosisco molto le cicale, non le ho mai cucinate. Che bel piattino e grazie per tutte le spiegazioni, a presto

La Gaia Celiaca ha detto...

Ciao!
Siamo un gruppo di blogger esasperate dalle dichiarazioni sessiste ed omofobe che vanno per la maggiore in questi ultimi tempi. Abbiamo pensato che fosse giunto il momento di dire la nostra, con i nostri mezzi.
L'iniziativa si chiama "Metti un finocchio a cena... Buon appetito Mr. B! - Blogger contro l'omofobia" e puoi trovare le info qui e qui
L'iniziativa è per domani, perché ci sembrava importante agire a caldo.
scusaci l'effetto spam, ma volevamo raggiungere più persone possibile.

nadia ha detto...

Grazie a tutti!
Ste, non "quelle cicale"! Non mi piace il pesce con le spine, i crostacei li adoro! :-))

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails