domenica 9 gennaio 2011

La mia torta di mele per risolvere una giornata ostile!

Difficilmente mi capitano giornate no, sono il tipo che cerca il lato positivo in qualsiasi situazione, ma delle volte le giornate sono ostili e la cosa mi lascia a metà tra il basito e il divertito!
Martedì ad esempio è stata una giornata ostile!
Dopo mesi decido di portare i miei stivali (uno dei tanti paia di stivali che ho) a rifare il tacco, perchè non sia mai che butto un adorato paio di stivali solo perchè hanno il tacco consumato, ne abbiamo ancora di strada da fare!!! Arrivo davanti alla bottega del calzolaio ed è chiuso! evvabbè, proprio oggi???? Decido allora di deviare in direzione panificio che oggi, solo oggi prepara il pane giallo, un pane tipico della zona che io adoro! Arrivo davanti al panettiere....chiuso! evvabbè....anche lui!
Fa freddo, freddissimo... torno a casa e decido di prepararmi una bella cioccolata calda! Già me la sto gustando mentro verso la miscela nel pentolino, aggiungo il latte, metto sul fuoco e mescolo in attesa che diventi la mia perfetta cioccolata, giustamente densa, giustamente amara e invece in un attimo il tutto passa dallo stato liquido a quello SOLIDO senza passare dal via! Ho un blob nel pentolino, tutto aggrappato attorno al cucchiaio che non ne vuole sapere di scendere e di finire nella mia bella tazza! Si, la giornata è decisamente ostile!!!!
Vabbe...posso arrendermi così? Tze! Opto per una tazza di te caldo, anzi bollente!
Tutto sembra andare liscio finchè non verso il te nella tazza e mi accorgo che.... è pallido! Troppo pallido per essere un buon te. Si, si... c'è ostilità in ogni angolo di questa giornata! Che fare??? Ho abbondato con zucchero e limone e ho trasformato il pallido te in una bella limonata! Almeno era calda! :-) ahahahha
Ma non è finita!!! Sto impastando la pasta per la pizza, ho appena aggiunto l'olio, appoggio la bottiglia sul piano di lavoro e prendo il barattolo del sale, mi giro e con un gomito faccio cadere proprio la bottiglia dell'olio (ovviamente APERTA!): la scena era a rallentatore! ho capito subito cosa stava succedendo, ho visto la bottiglia cadere e nel tentativo di evitarle la caduta direttamente a terra in un attimo ho allungato una gamba ben tesa, così allungata che sembravo ad un provino da ballerina per Amici! Promossa...infatti la bottiglia non si è rotta... anche se i miei pantaloni e il resto della cucina avrebbero da ridire sulla conclusione del tutto! Olio sui jeans, sul tappeto e anche sul pavimento. La cucina trasformata in una pista da pattinaggio tanto era scivolosa! Butto farina ovunque per assorbire, il che fa somigliare l'ambiente sempre più un angolo di montagna innevato, tanto più che ad ogni passo continuo a pattinare! Ok, ok.... è chiaro! E' una giornata ostile!!!!
Comunque ho il rimedio adatto a una giornata così, la mia strapreferita torta di mele! La torta di mele della mia infanzia, probabilmente la prima torta che ho provato a fare da sola, la mia preferita!


Torta di mele - di piccoLINA
Ingredienti:
150 gr di burro
150 gr di zucchero
3 uova
200 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
4-5 mele
aroma (vaniglia, maraschino, limone, rum....quel che preferite)
1 cucchiaio di zucchero vanigliato
latte q.b.

Sbucciare e pulire le mele, tagliarle a metà e conservarle in una ciotola coperte da un tovagliolo bagnato per non farle annerire.
Lavorare il burro a crema e aggiungere lo zucchero, lo zucchero vanigliato, le uova (mescolando sempre bene prima di aggiungere il successivo), l'aroma e un pizzico di sale. Impastare a cucchiaiate le farina mescolata col lievito. Aggiungere latte sufficiente ad ottenere un impasto che si stacchi pesantemente dal cucchiaio.
Versare l'impasto nello stampo (il mio da 26 cm) imburrato o ricoperto da cartaforno e sistemarci sopra le mezze mele incise sul dorso. Per ottenere la crosticina in superficie, distribuitevi dello zucchero semolato. Cuocere a 180 gradi per circa 35-40 minuti.


Vi garantisco che già solo il profumo riporterà il sorriso nella vostra giornata!!!
Un abbraccio
Paola

Con questa ricetta partecipo al calendario Ammodomio 2011 di Ornella!
Bookmark and Share
Stampa il post

12 commenti:

ValeTork ha detto...

almeno la torta non ti è stata ostile, anzi, è uno spettacolo

però confesso di aver riso un pochino pochino immaginandoti pattinare sull'olio in cucina... mi perdoni?

ciao

Vale

cucino IO ha detto...

Si....decisamente ostile come giornata....ma se tutte le giornate ostili portano a golosità del genere.....viva l ostilità
(ovviamente scherzo!meglio che escano fuori cmq golodità del genere a prescindere dalla giornata...immagino!)...cmq complimenti....mette l acquolina in bocca!
Flavia

piccoLINA ha detto...

Vale, non ti preoccupare....rido anch'io solo a ripensarci!!!
Un abbraccio!

Mirtilla ha detto...

che dire,e'stata proprio na giornatccia!!!
meno male che c'era sta meraviglia di torta!!!

Cinzia ha detto...

Detesto quando si rovescia l'olio...Menomale che questa deliziosa torta a addolcito la tua giornata!!!
Buona Domenica

piccoLINA ha detto...

Flavia, grazie mille!
Mirtilla ciao!!! Immagino che il pupetto sia arrivato, giusto??? Come state?
Cinzia grazie! Buona domenica anche a te!

Baci baci

Manu ha detto...

PaoLETTA mia, sei stata coraggiosa!!!Io dopo una giornata così mi sarei messa direttamente a letto per farla finire prima!!!E sicuramente la torta non mi sarebbe venuta così bene, ma avrei sbagliato anche quella!!!

letizia ha detto...

Dai alla fine è andato tutto bene e tu sei stata brava dopo le tue disavventure a fare anche la torta...però mentre immaginavo la scena di te che pattinavi mi è scappato un mezzo sorriso...
Ciao e buona serata Letizia

Passiflora ha detto...

Eh eh putroppo capitano queste congiunzioni astrali assurde! ottima scelta quella della torta di mele, un classico e un comfort food senza paragoni! la tua è splendida. :)

Federica ha detto...

In queste giornate "fantozziane" ci vorrebbe di tornarsene a letto a dormire e...domani è un altro giorno si vedrà!!! Comunque fra tutto il epggio credo sia stato l'olio, odiosissimo da ripulire! Ho combinato lo stesso qualche tempo fa, anch'io avevo lasciato aperta la bottiglie e...oooops!!!!!!!
Vabbè, almeno la torta di mele è venuta uno splendore. A parte che le adoro, è bellissima con le mele disposte in quel modo. Un bacione, buona serata

Mamma in pentola ha detto...

Mi consola pensare che non capitino solo a me queste giornatine, ma nel tuo caso non è stata vana: primo perchè è servita a farti fare la tua deliziosa torta di mele, secondo (non ti arrabbiare) perchè un pochino-ino-ino, mi ha fatto sbellicare dalle risate immaginandoti ad un provino di Amici, a gamba tesa su un manto candido di olio e farina...hi hi hi
Baci Clau

rosella ha detto...

Tempo fa la Ale parlava delle donne ( alcune) che per velocizzare le molte cose da fare, non chiudono bene le bottiglie: esempio calzante ( a proposito di stivali, eheh!)e verificabile!
Tutto è bene quel....eccetera. Bacioni. Rosella

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails