giovedì 7 ottobre 2010

Pane veloce veloce...MITICOOOOO!!!!

Si e' vero, impastare mi rilassa e rifugiarmi in cucina a preparare qualsiasi cosa e' il mio modo di rigenerarmi, di chiudere fuori il mondo e lasciarmi coccolare dai profumini sprigionati dagli impasti in cottura nel forno, ma purtroppo ultimamente questa pausa sta diventando un lusso raro!
Se vi raccontassi brevemente uno dei miei ultimi week end potrete capire bene da dove arriva l'esigenza di fare un pane veloce, ma veloce sul serio!
Metti un sabato a caso: belve con rientro programmato a scuola, Matteo in bici e Samuele no, fara' un laboratorio di strumenti musicali! Li accompagno e poi ho ben 3 ore e mezza per: fare la spesa, fare anche colazione perche' dopo averla preparata alle belve era finito il latte (e non pronunciatemi la parola Te per colazione!). Torno a casa con la spesa, sistemo tutto in dispensa e via di faccende domestiche...aspirapolvere, straccio ai pavimenti, risistemo le camere, carico e scarico almeno 2 lavatrici. Ora posso tornare a scuola a prendere Matteo, solo Matteo perche' Sami nel frattempo si e' trasferito dall'altra parte del paese per il suo laboratorio. Lui torna con un suo compagno di classe che abita nel palazzo, che gran fortuna! Recupero quindi Teo. Lui aveva la biciclettata. 4 classi in bici...quanti bambini sono caduti? 1 !!! Indovinate CHI?!?!?! Esatto....Matteo!
E' caduto nel bel mezzo di una pozzanghera, cosi' lo riporto a casa pieno di fango e ancora bagnato. Dritto in bagno, doccia e altra lavatrice che parte. Lo stendino a questo punto e' gia' straripante di panni, ma qualcosa ci inventeremo! Nel frattempo arriva Samuele, e sono gia' le 12.45...dobbiamo pranzare veloci veloci perche' alle 13.30 c'e' il ritrovo per la partita di calcio.
Andiamo alla partita, la mia prima partita da tifosa! Ero emozionata, ma chi mi conosce bene sa che e' sinonimo di commossa! Perdiamo tantissimo a ZERO contro una squadra 1 anno piu' grande di noi e con almeno 15 cm in piu' a bambino! Ma i bambini sono comunque contenti, bene cosi'! Tornando dal campo, deviamo verso il parco dove lascio Sami a giocare coi i suoi compagni che lo aspettavano e lo riaccompagnera' a casa il solito bimbo del palazzo, perche' invece Matteo deve trovarsi con Andrea, un compagno, per studiare!Loro studiano, io disfo la borsa di calcio e piango in cinese alla vista dello strato di fango sotto le scarpine! Preparo la cena. Alle 19 arriva Samuele, felice come una pasqua e ricoperto di fango dalla testa ai piedi.." mamma sai che belle scivolate si facevano oggi???"...mmm immagino!!!
Piazza la belva in doccia, i vestiti in lavatrice, altro giro altro regalo! Finalmente riusciamo a cenare e alle 20 Samuele mi annuncia che sale dal suo compagno perche' devono finire di giocare! Ancora??? si, ancora! Io lavo i piatti, mi metto il pigiama e poi svengo sul divano mentre guardo Shrek con Matteo che, buonanima, e' rimasto a farmi compagnia! Alle 22 decido che un bimbo di 7 anni a quell'ora dovrebbe essere a casa, cosi' Matteo sale a recuperare il fratello e finalmente mettiamo la parola FINE a questa giornata!!!
Ah... scarico l'ultima lavatrice e vedendo l'intento suicida dello stendino decido di mettere tutto in una borsa da portare domani da mia mamma a stendere! Buonanotte!!!!
Ora capite la mia necessita'???


Per questa ricetta devo dire un grazie a caratteri cubitali a Tania di Dulcis in Furno (la ricetta la trovate QUI) che a sua volta ne e' venuta a conoscenza tramite cookaround. Certo e' che il risultato e' sorprendentemente favoloso! Il signorNo si e' sprecato in elogi a tanta bonta' e l'assalto delle belve alle fette in tavola ne e' stata la vera prova.
Vi riporto pari pari la ricetta come la trovate da Tania, in BLU le mie modifiche o note.

Pane veloce veloce
Ingredienti (per 3 filoncini) (io 2 filoni):
500g di farina (io 400 di farina 00 e 100 di farina di grano duro)
370 ml di acqua tiepida
1/2 cubetto di lievito di birra
1 + 1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di miele
In una parte dell'acqua sciogliamo il lievito insieme al miele. In una ciotola mettiamo la farina, aggiungiamo il lievito sciolto e l'acqua mescolando rapidamente con una forchetta e infine mettiamo il sale: l'impasto risulterà molle e appiccicoso, non liscio. Spolveriamo la superficie con abbondante farina e lasciamo lievitare coperto per un'ora e mezza. A questo punto prendiamo l'impasto e con l'aiuto di un leccapentola lo trasferiamo sulla spianatoia ben infarinata facendo in modo che la parte infarinata sia rivolta verso l'alto, lo dividiamo in tre filoni uguali (io due), e con delicatezza li trasferiamo in una teglia coperta da carta forno distanziati tra loro (possiamo anche mettere l'impasto direttamente sulla carta forno e dividere i filoni direttamente lì).Inforniamo a 260° per circa 40' se usiamo il forno a gas altrimenti a 240° per circa 30' se usiamo il forno statico o ventilato, fino a doratura (io 220 gradi circa 30 minuti).

Facilissimo e veramente veloce. OTTIMO! Provatelo!
Paola

PS: News dell'ultima ora! Ho partecipato a un concorso di Cookingshop per il calendario 2011 e sono felicissima di annunciarvi che QUESTA ricetta e' stata scelta per il mese di Maggio!!!!

Contest Profumi e Sapori
Sono troppo contenta!!!!
Bookmark and Share
Stampa il post

13 commenti:

Elisina ha detto...

fantastico questo pane e fantastico il tuo racconto..anche se immagino la stanchezza a fine giornata..un bacione!

letizia ha detto...

Ciao, nel tuo racconto mi ci ritrovo in pieno...consoliamoci con una bella fetta di questo pane!!! Buona giornata

Alice4161 ha detto...

Complimenti per la ricetta scelta!!tutto meritato.

anche io mi rigenero impastando....ottimo..il pane ti è venuto benissimo.

ciao

rebecca parodi ha detto...

fantastico!! paola va bene questa ricetta per poi poter proseguire con il lievito madre?
baci

anna ha detto...

Mamma mia Paole',giornatina niente male.Mi è venuto lo stress solo leggendo,figurati tu.Il pane è bellissimo,alveolatura spettacolare,tipico degli impasti molto idratati.Prova anche quello nella pentola,mi raccomando.Sono davvero contenta che abbiano scelto la tua ricetta per il calendario,te lo meriti per l'originalita' del piatto.Questo primo lo faro' anche io appena ci saranno le ciliege,l'unica cosa e,che forse avro' problemi a reperire l'altro "INGREDIENTE"non lo conosco,ma si trova facilmente? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!non pronuncio nemmeno la parola.Per me è come l'innominato di Don Abbondio.
Ciao Paole'.

piccoLINA ha detto...

Grazie a tutte!
Rebecca, credo che tutti i pani si possano provare col lievito madre, ma in questo caso non avrai piu' un pane veloce veloce, perche' i tempi di lievitazione con la pasta madre sono moooolto piu' lunghi!
Annina, diciamolo che l'ingrediente incubo per te e' il pollo....sveliamo il mistero! Dillo che sei in overdose!!! Ma io che lo so ti cerco delle ricettine per alleggerirti la fatica della dieta!
Uno stritolo!

anna ha detto...

Quanto ti amo quando mi dici che mi cerchi queste ricettine. GRRRRRRRRRRRRRRRRR
Anna

rebecca parodi ha detto...

Forse mi sono spiegata male: secondo la ricetta delle simili è bene impastare il lievito madre dopo aver fatto il pane....questa ricetta va bene per impastare il pane e poi utilizzare le spore per impastare il lievito madre?? :-D :-D :-D

Zasusa ha detto...

che bello paoletta!! complimentissimi!! evvaiii!! sono felice per te :))

piccoLINA ha detto...

Ah, Rebecca, SI! Non avevo capito la domanda, ma si... va benissimo!!!
Za, grazie mille!!!!!
Un bacione

Tania ha detto...

No, non la capisco la tua necessità...hahha, ho fato la battuta! Ce ne vuole di pazienza con due giovincelli per casa eh? Fortuna che esiste questa ricetta eh! Lo sai che io ancora non ho mai provato a farlo col grano duro?! Devo, devo!

Anonimo ha detto...

Paolina!!!!
Wonder woman ti fa un baffo!!!!!!
Cristiano!

piccoLINA ha detto...

@Tania, non sai quanto ti ringrazio ogni volta che preparo questo pane! Un abbraccio!
@Cristiano: ti adoro!!! Uno stritolo!!!!

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails