giovedì 24 giugno 2010

Risotto con ciliegie e petto di pollo


E' un giorno qualunque, sto venendo in ufficio, e' molto presto e la giornata e' noiosa, di quelle che promettono solo pioggia e cielo grigio!
Sto parcheggiando la macchina o meglio (me la tiro un po'(si puo' dire???) )mi sto esibendo in uno dei miei perfetti parcheggi in retro di cui vado fierissima e cosa vedo??? Ad un tratto mi son trovata catapultata in una scena di un film che ho visto e rivisto un milione di volte, tutte le volte con la stessa suspance della prima!!! Terminator!!!!
Niente di tragico o truculento...vedo passare (ma sarebbe piu' corretto dire SFILARE) davanti a me un ragazzo, sicuramente un mio collega, (nel senso che lavora nello stesso sito dove lavoro io, ma non l'avevo mai visto prima) che stava tornando alla sua macchina per recuperare il badge per entrare... ok...descrivo meglio la scena: immaginatevi un marcantonio alto e muscoloso, pantaloni beige ben attillati sul lato B, camicia scura, occhiali da sole, capelli scuri ben acconciati e "gellati", pizzetto... cammina a rallentatore, passo lungo un po' molleggiato... sembrava veramente il mitico Arnold Schwarzenegger nella scena di Terminator quando esce dall'ascensore lungo il corridoio a scacchi, si guarda intorno in cerca di Sara Connor, la vede e si dirige verso di lei....
Ecco...infatti il marcantonio in questione, si gira verso di me e da dietro gli occhiali scuri sono certa che mi ha lanciato uno sguardo di approvazione per il mio meraviglioso parcheggio! La scena e' veramente a rallentatore perche' io faccio in tempo a immaginarmi tutto questo e a sospirare un "e questo da dove salta fuori???" che lui ancora sta passando e io mi immagino anche che rimanga particolarmente affascinato dalla mia presenza perche' cammina senza distogliere lo sguardo da me... e mi dico che siccome non ho una macchina particolarmente interessante, il soggetto di quel lungo sguardo devo essere io!!! :-)
Vabbe'...mi riprendo in fretta e mi incammino verso l'entrata dell'ufficio! Sono sulle scale e sento che il marcantonio e' dietro di me e si avvicina a passi lunghi e ben distesi...arriva vicino a me...mi supera e poi con una mossa ben calcolata, sicuro di se e sicuro di avere la mia attenzione, che fa??? Si toglie gli occhiali!!!! Sembrava un cricetooooo....ahahahah!!! Sono scoppiata in una bella risata!!!! Per la serie, anche i particolari contano!!! Vedete cosa puo' fare un paio d'occhiali????
E cosa centra tutto questo con la ricetta del risotto??? Niente, ma volevo raccontarvi una cosa che mi ha divertito molto!
La ricetta in questione invece l'ho trovata gironzolando tra blog e qui devo chiedere scusa a caratteri cubitali (o quantomeno in bold, quindi SCUSA)per non aver memorizzato il nome del blog! In realta' non ho memorizzato nemmeno la ricetta, l'avevo solo letta e mi aveva molto incuriosita, ma e' rimasta li' in un angolo della testolina finche' mi son ritrovata a farla! Quindi non so chi devo ringraziare per questa delizia e lancio un appello...se qualcuno l'avesse letta, nel blog originale o la riconoscesse come sua, me lo faccia sapere e correggero' il post citando la fonte... mille scuse di nuovo!!!

Risotto con ciliegie e petto di pollo - di una foodblogger che prima o poi ritrovero'!
Intanto specifico che la ricetta che avevo letto usava il petto d'anatra, ma nei commenti avevo letto che si poteva sostituire con petto di tacchino....io pollo!
Queste le mie dosi (per 2 persone):
180 gr di riso
150 gr di petto di pollo
15-20 ciliegie snocciolate e tagliate a quarti
brodo vegetale
1/4 di cipolla bianca
1 bicchiere di vino bianco secco
1 noce di burro
pepe q.b.

Ho tagliato il pollo a dadini, snocciolato e tagliato in quarti le ciliegie.
In una pentola ho fatto il soffritto con la cipolla tritata e 2 cucchiai d'olio extra vergine. Quando la cipolla ha iniziato a dorare ho aggiunto la carne, mescolato bene, aggiunto il riso e lasciato tostare un pochino. Ho sfumato quindi con del vino bianco secco, aggiunto le ciliegie e portato a cottura il risotto aggiungendo man mano il brodo. Alla fine ho mantecato con una noce di burro.
Nei piatti ho cosparso con una spruzzatina di pepe nero.


Se l'abbinamento vi pare insolito, vi dico che in effetti e' insolito, ma vi consiglio di provarlo perche' e' davvero una gran sorpresa! E' un risotto che io preparerei anche ad una cena importante, perche' ha un contrasto dolce-salato molto delicato che mi ha conquistata al primo assaggio! Il pepe alla fine ci sta d'incanto!
Bene...dopo la recensione da guida Michelin passo e chiudo!
Anzi no... con questa ricetta partecipo al calendario di Ornella per il mese di luglio!


Un abbraccio
Paola

Bookmark and Share
Stampa il post

11 commenti:

Manu ha detto...

paoLETTA mia, per un attimo ho temuto che marcantonio ti avesse palpeggiato il b-side!!!
Wow, sei riuscita a fare un pasto completo in un piatto: primo (riso), secondo (pollo) e pure la frutta!!!Grande!

piccoLINA ha detto...

Ahahaha...no Manu, tranquilla....
Hai visto che genialata sto risotto...
io quando l'ho preparato ho fatto ben 2 pasti completi perche' era cosi' buono che ho fatto il bis!!!
Un abbraccioooo
P.

Zasusa ha detto...

paoletta...questo risotto è speciale...quel contrasto agrodolce deve essere pazzesco!! p.s. attenzione a quelli che si nascondono dietro un paio d'occhiali :)))

rosella ha detto...

O ragazze, cosa mi sono persa? Occhiali, lato b....raccontate un po'!!
Il mio augusto consorte non ama commistioni di sapori, perciò certi esperimenti mi sono preclusi, sob! Un abbraccio. Rosella

rosella ha detto...

Gesù, che scema!!!! Presa dalla foto del piatto, non avevo letto la premessa. Lo dico io che a una certa età, lavoro a maglia e pantofole calde!

Ste ha detto...

Paoletta, comunque stai attenta a quale Terminator appartiene, perché nel primo, lo Schwarzy la Sarah Connors la vuole eliminare!

piccoLINA ha detto...

Tze....ma cosa vuoi che mi faccia un criceto?!?!?!?!!? ahahahah!!!
Un abbraccio Ste!

lucy ha detto...

Confermo quelli che si nascondono dietro ad un paio di occhialoni di solito vogliono nascondersi..ma hai notato quanto sono di moda adesso? io sarò un po' retrò ma preferisco vedere bene il viso a scanso di equivici!molto particolare la tua ricetta!

CRI ha detto...

Paoletta, sei un mito. Mi sarei sganasciata pure io davanti al criceto. Qui il Terminator è definito "er piacione", mi hanno sempre fatta troppo ridere quelli e quelle che se la tirano. Ho sempre immaginato..... ma se io taglio l'elastico che li tiene insieme??? Ahahahah, pezzi di piacioni dappertutto ahahhaha...
Bruttissime persone quelle che si nascondono dietro gli occhiali, ha ragione Za, mai fidarsi. Lo sguardo non mente mai!!
Ma passando al tuo piatto.... io con le fragole mi sono buttata, ho provato e sono rimasta estasiata, ma con le ciliegie mai!!!
E' giunta l'ora quindi...
Copiata, stampata.... ti farò sapere prestissimo! Baci8.

anna ha detto...

Di' la verita'!!!! L'hai fatto apposta a inserire questa ricetta con "IL PETTO DI POLLOOOOOOOOOOOOO"?
Ma tutti a te capitano questi avvenimenti? Pensavi che dietro quegli occhiali si nascondessero due splendidi occhi verdi vero?
Ma ti ha detto qualcosa quando si e' tolto gli
occhiali o eri troppo impegnata a ridere,avrei voluto vederti ahahahahahah!
Baci baci!

piccoLINA ha detto...

@ lucy: anche io sono retrò!!!
@ Cri : ahahah er piacione mi fa troppo ridere!!!
Fammi sapere poi se ti piace questo risottino!!!
@ annina : siiiii....dai, il risottino con il petto di pello, così cambi un pò!!!!
Cmq il marcantonio nn ha fiatato... io ridevo troppo!!! ahahahah!!

Uno stritolo a tutti!!!!
P.

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails