mercoledì 17 marzo 2010

Il Daikon


La settimana scorsa ho accompagnato mia mamma a fare la spesa; eravamo al banco frutta e verdura e vedo una signora infilare in un sacchetto uno dietro l'altro 5 o 6 radici, tuberi...non sapevo esattamente cosa fossero... sembravano delle ENORMI carote, ma bianche!
Con totale indifferenza gironzolo lì attorno per cercare di leggere sul display della bilancia il nome di questo ortaggio: Daikon! Mah, mai sentito!!!
Arriva in quel momento mia mamma e mi dice "oh...che rape grosse!" . Ma come...lei le conosce??? Spiega un pò??? E così mentre mi sta dicendo che sono delle radici della famiglia delle rape, che hanno un sapore amarognolo, si riavvicina la signora che ne aveva acquistate in quantità e ci mettiamo a discutere amichevolmente, anche col commesso che ignorava (come me) di cosa stessimo parlando!
La signora in questione comunque ci tranquillizza dicendo che "NooOoOOOoooo.... sono dolcissime!!!!"
Vuoi mica contraddirla??? Ne ha comprati solo 4 chili, lo saprà bene lei!!!
Così decido di comprarne una per assaggiarla e redimermi da tanta ignoranza...ahahahah!!!
Le chiedo però come si consumano e lei mi spiega che il suo cuoco giapponese (niente meno!) le taglia a filettini come le carote, le butta in acqua ghiacciata e poi si mangiano semplicemente in insalata condite con olio, sale e limone.
Ho comunque cercato in rete per farmi un minimo di cultura in merito; sembra che sto Daikon sia un ortaggio molto salutare, leggete qui!!!

Daikon:
è una sorta di grande ravanello bianco, dalla consistenza carnosa e dal sapore piccante. Proviene dal Giappone (ma cresce benissimo anche in Italia per tutto l’inverno) dove è considerato un vero e proprio alimento medicina. Le sue virtù sono numerose: è diuretico e drenante del fegato, utile per eliminare l’eccesso d’acqua nei tessuti. E’ apprezzato per la sua preziosa azione mucolitica, ma soprattutto come bruciagrassi naturale, ottimo a tavola per accompagnare i fritti. La radice fresca si usa cruda grattugiata nelle insalate, oppure cotta nelle zuppe e saltata con altre verdure. Va acquistata ben soda e con la buccia lucente. La radice di daikon esiste anche nella versione secca, facilmente reperibile in erboristeria. In questo caso si mette a bagno, si strizza e si cuoce nelle zuppe e negli stufati. (fonte:Lifegate.it)

Azione mucolitica...perfetto per dare il colpo di grazia a questo raffreddore che non mi lascia da troppo tempo!!!! Sento che ho fatto l'acquisto giusto!!!
Bhe... ho dovuto ricredermi sull'acquisto!
L'ho provato, esattamente come il cuoco giapponese, buttato in acqua gelida, scolato e condito con sale, olio e limone.... mi credete se vi dico che sembrava di mangiare il nulla???
Nessun sapore...nemmeno quello dell'olio o del limone. Ho provato ad aggiungere anche una salsa di quelle che condiscono anche le insalate....almeno con quella si sentiva il sapore...ma solo della salsa, perchè sto daikon ha il sapore dell'acqua, nient'altro.
Perchè questo post allora???
Bhe...casomai qualcuno avesse voglia di provarlo e confrontarsi, sicuramente esistono tante ricette da provare....ma direi che dopo questa prima esperienza la posso continuare a vivere serenamente anche senza Daikon.

Baci a tutti!
Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

16 commenti:

clelia ha detto...

Paola,
Ivana Setti, nel mondo web.. nonna ivana, le prepara così...

http://cucinariodinonnaivana.blogspot.com/search/label/Daikon

Mwe lo sono ricordata leggendo il post. Personalmente non l'ho mai trovato.. ma è anche vero che a fate la spesa vado coi paraocchi e col croometro ultimamente...
Magari.. lascia perdere il japanscef.. e prova gli abbinamenti che propone sul suo blog Ivana.... Sono convinta che ti ricrederai..
Un saluto
Clelia

Nanny ha detto...

Io non le ho mai viste al mercato,ma comunque grazie per l'informazione,non si sa mai...

anna ha detto...

Mai visto questo daicon in vita mia!
Paole', per forza che il tuo Daikon non sapeva di niente......non hai il cuoco giapponese che te lo prepara.
Ciao,capa.
Anna.

piccoLINA ha detto...

Cleo, grazie mille della segnalazione. Ho guardato il cucinario di nonna Ivana e in effetti propone un sacco di varianti a cui non avevo pensato...mi sono lasciata scoraggiare in partenza.
Bene...non resta che riprovare allora anche perchè leggendo le sue proprietà sembra un'ottima verdura.
Ovviamente poi vi farò sapere
Un abbraccio a tutti!
Paola

CRI ha detto...

Ciaooo, ho urgentissimamente bisogno d'aiuto!!!! Ho fatto il dado vegetale e l'ho messo nei barattoli in frigorifero ma.......
rimane morbido...
Ho sbagliato qualcosa????????????
Dimmi che rimane così!!!!! Aiutoooooooooo!!!!!

piccoLINA ha detto...

No, no...tranquilla! Va bene, rimane come una marmellata! Se lo vuoi secco devi passarlo in forno bassissimo e lasciarlo seccare mescolando spesso, ma e' un passaggio che io non ho fatto!
Fammi sapere poi se ti piace!!! Il mio e' gia' finito! :-)
Un abbraccio!

sabrine d'aubergine ha detto...

Fantastico questo post! Non solo ci informi che esiste il daikon, ma pure che non serve a niente! Nel senso che non ha sapore. Beh, ti ringrazio: perché io, che al mercato mi lascio attrarre dalle cose sconosciute, un paio di questi carotoni bianchi me li sarei portati a casa certamente!
Ciao

Sabrine

piccoLINA ha detto...

Hahahah... Sabrine... allora continua a leggerci, perche' ho deciso di dare una seconda occasione a questo carotone!, Magari ho semplicemente scelto male e il mio era insapore, a volte puo' capitare, no?
Vi faro' sapere!!!
Un abbraccio e grazie di essere passata di qua!
Ciaoooooo

Tania ha detto...

A trovarlo sto daikon, mica è facile! Beh, io se lo becco da qualche parte stai sicura che lo compro e lo provo, e nel caso contrario pazienza, se sa d'acqua ne potrò a meno anch'io!

CRI ha detto...

Grazie di aver risposto così in fretta e di avermi tranquillizzata!! Mi piace tantissimo questa versione "morbida". Ne ho fatti 2 vasetti e mezzo, il mezzo è già finito, e un altro sta prendendo la stessa strada. E' così buono che lo metto dappertutto. Io non so come ringraziarti per averlo postato e avermi dato la possibilità di provare a farlo, visto che io il dado lo uso spessissimo al posto del sale. Ti faccio ancora tantissimi complimenti e quando lo posterò nel mio blog spero passerai a trovarmi, perchè citerò assolutamente la fonte di questa idea straordinaria. Un grosso bacio e grazie grazie grazie...all'infinito! Buon weekend. Cri

piccoLINA ha detto...

Sono contenta che ti sia piaciuto tanto!!!
Allora devi provare anche quello di carne!!!!
Un abbraccio e a presto
Paola

Vale ha detto...

Ciao,
vi leggo spesso, ma non posto mai niente di nuovo, il mio periodo di scarsa creatività in cucina sta durando un po' troppo....
Il daikon?
Ecco non sapevo si chiamasse così, da noi si chiamano semplicemente RAVI.
Concordo con te, Paola, che grattuggiato sottile e condito sa di poco, e ancor meno se messo a bagno nell'acqua ghiacciata, ma se lo tagli a rondelle e lo sgranocchi al naturale, ti ti assicuro che ti lacrimano gli occhi............
Io lo compro spesso, a casa piace anche ai bimbi, anche se a me crea qualche problema perchè prima di essere digerito vaga per lo stomaco per ore ed ore.
Non conoscevo però queste qualità terapeutiche, adesso sopporterò i suoi strascici sapendo che comunque sono finalizzati ad un benessere generale!!!
Un grande abbraccio, a presto Vale

piccoLINA ha detto...

Vale....il tuo parere è incoraggiante! Domani torno al super dove l'avevo trovato e ho deciso di riprovarci.... :-) chissà che sia la volta buona!

Un abbraccio!!!!
P.

letizia ha detto...

Ciao arrivo dal blog di Cri dove ho visto il tuo dado...assolutamente da fare!!!Io lo uso molto spesso perciò voglio assolutamente farlo perchè per me la minestrina calda quando non sto bene mi coccola!!!Solo una cosa nn mi è chiara in quello di carne il pollo lo metti spolpato o lo fai dopo???Ciao grazie e complimenti tornerò a trovarti, visto che ti ha messo nei blog da seguire Letizia

piccoLINA ha detto...

Ciao Letizia... grazie a te di essere passata di qui!!!
Per il dado di carne il pollo disossalo prima di cuocerlo, mentre stai tagliando tutti gli altri ingredienti cosi' dopo la cottura frulli tutto senza fare altri passaggi!
Se hai altre domande chiedi pure.
Un abbraccio e a presto
Paola

ilaron ha detto...

Dopo una ricerca intensa, ho trovato il daikon fresco. Dalle mie parti (Veneto, Venezia)si può trovare in alcuni supermercati con il nome di RAVO. E' esattamente uguale a quello della foto pubblicata da piccoLINA. Il daikon sembra una grande carotona bianca però nel gusto assomiglia al ravanello. E' indicato contro l'obesità perchè fa perdere peso sciogliendo i grassi ed eliminando i liquidi. Ha anche la capacità di eliminare le tossine e ripulire le arterie, abbassa il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue.
Il daikon secco non l'ho ancora trovato.
Io ho appena cominciato l'avventura della macrobiotica spinta da esigenze di salute... sembra funzionare. Venite a trovarmi qui
Il Cibo Medicina

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails