mercoledì 25 maggio 2011

Il risi e bisi dei ricordi!


E anche per questo mese posso mettere una crocina nella colonna dei presenti all' MTC di Menu' Turistico!
Sinceramente non credevo di farcela, mille impegni da portare avanti, la Comunione di Matteo, la festa di fine anno a scuola (siamo agli sgoccioli per fortuna!), le mille partite e tornei delle belve, le ultime verifiche a scuola (e anche quim, sgoccioli!)... pero' pero' pero'...proprio non mi andava giu' di saltare proprio questo mese, proprio questa ricetta!!! Eh si, perche' io al risi e bisi ci sono affezionatissima e dall'istante in cui ho letto la ricetta di Annamaria sono stata catapultata nel tunnel dei ricordi; ricordi che ormai devo definire lontani...ahime, ma che hanno comunque ancora un colore, un calore e un sapore intenso!
Il babbo aveva ( e ha tuttora) un orticello che in estate ci riforniva di tanta e buona verdura! Quando il papa' tornava dall'orto c'era sempre da lavorare anche per me e mia sorella, cosi' ci radunavamo tutti sotto il portico della cascina e in cerchio ognuno si dava da fare. L'insalata da mondare, il prezzemolo da pulire, i pomodori da preparare per la salsa, le patate da spazzolare per togliere la terra, a volte anche le pannocchie da sgranare e in quel caso erano dolori perche' immancabilmente io mi trovavo con le visciche sulle dita, ma quando si trattava di fagioli e piselli era un divertimento! Io e mia sorella facevamo a gara a chi ne sgranava di piu' e a chi trovava il baccello con piu' piselli. Mia mamma non si lamentava fintanto che lavoravamo e noi passavamo il tempo cosi'!
Poi c'era il momento della bilancia e si pesava tutto quanto l'orto (e la fatica di mio padre) aveva prodotto e si confezionavano i sacchetti da riporre in freezer e consumare fino alla stagione successiva. Ovviamente con i piselli freschi noi ci giocavamo anche.... li usavamo a mo' di biglie, li infilavamo nello spazio lasciato da un dente caduto...che ridere!!!! Altre volte li mettavamo nel cotone bagnato per far crescere altre piantine.
E la sera per cena si mangiava risi e bisi, cucinato con i piselli appena sgranati, ancora tiepidi dal sole!

Ripensavo a tutti questi momenti e mi dicevo che no, non potevo rinunciare a preparare il risi e bisi "mamma style"! Avevo anche immaginato una variante stravagante (non originalissima ad essere sincera), ma non ho avuto il coraggio di stravolgere la ricetta originale, mi sono limitata pero' a proporla cosi' come la si cucina da noi in Brianza e cioe' una minestra.
La ricetta di Annamaria la trovate QUI, mentre di seguito riporto quella della mia Adele.
Mi sono dovuta accontentare dei piselli del super che, devo dirlo, non erano proprio speciali, ma per quelli nell'orto bisogna aspettare ancora un po' ...pazienza!


Risi e bisi - della mia Adelotta
Ingredienti:
250 gr di piselli sgranati
250 gr di riso (io riso Acquerello)
brodo di verdura (carote, zucchine, patata, cipolla, sedano e lattuga)
prezzemolo tritato
olio evo
pepe

Far cuocere i piselli nella pentola col brodo vegetale. Quando raggiungono il bollore, lasciar cuocere per una decina di minuti e quindi aggiungere il riso e il prezzemolo tritato. Portare a cottura e regolare di sale.
Impiattare, aggiungere un filo di buon olio evo e una spolverata di pepe.
Apro una piccola parentesi riguardo il riso Acquerello che per la prima volta ho provato in brodo. Ottimo.... non saprei cos'altro aggiungere! Ha trasformato un piatto povero in un gran piatto! Chiudo la parentesi!



Le ricette cambiano sempre da regione a regione.
Questa e' la versione della mia zona, della mia famiglia e dei miei ricordi!!!!
Un grazie enorme ad Annamaria per aver scelto proprio questa ricetta per la sfida di questo mese!!!!
Un abbraccioPaola

Con questa ricetta partecipo all'MTC di Maggio e al contest di Sonia: la cucina tradizionale di casa mia!
Bookmark and Share
Stampa il post

18 commenti:

Marjlou ha detto...

che bello il tuo post pieno di ricordi, di emozioni, di sentimenti! sembra quasi di vedere una fotografia in bianco e nero! complimenti per questo riso fantastico!

stella ha detto...

Hai ragione, era un peccato mortale stravolgere troppo questa ricetta, era troppo buona! Alessandra insegna, nel *famola uguale*! Baci

Federica ha detto...

Dolci ricordi che trasformano questa ricetta in qualcosa di davvero unico e speciale.
Ci si divertiva con così poco una volta, anche con dei piccoli e teneri pisellini appena raccolti! Un abbraccio, buona giornata

Fabiola ha detto...

anche tu con la sfida, ottima la tua versione, tranne i piselli.....per me.

Sonia ha detto...

coi risi e bisi non si può sbagliare, sono sempre buonissimi! oggi parte il mio contest sulle ricette tradizionali di casa "mia", magari hai qualche altra ricetta storica che voi condividere ...bacioni :X

Rosita Vargas ha detto...

exquisitos guisantes son muy ricos,me encantan con arroz,se ve muy lindo el plato,me gustan tus recetas,es un placer conocerte,cariños y abrazos.

Daniela ha detto...

Mai come questa volta abbiamo suscitato tanti bellissimi ricordi... Ed è bellissimo leggerli! Grazie anche a te e un abbraccio
Dani

Loredana ha detto...

Che bello il tuo post, così bello che mi verrebbe voglia di assaggiarla la tua minestra : )
ciao loredana

Vitto ha detto...

Mmmmmmmmmmmmmmmm....eccoti qui!!!!!
benebenebene :-)

Che bei ricordi!
Sono felice se qualcuno crea l'occasione per spolverare i cassetti della memoria.
Queste ricette con racconto per me sono preziose.
E la tua versione più "minestrosa" mi piace ancora di più!
Grazie Paola!!! Un grazie ad Annamaria per lo spunto e la storia del piatto e uno ad Ale e Dani per aver creato questa bella occasione.
Baxi Vitto

Sonia ha detto...

grazie! è perfetta! l'avevo già adocchiata e ora la inserisco nella lista. In bocca al lupo e baci :XX

Anonimo ha detto...

adoro le ricette dei ricordi.....
Simo di pensieri e pasticci

Anonimo ha detto...

Ricetta favolosa e piena di ricordi e di poesia anche per me! Ciaoooo Pia (filo-so-pia)
ps
Mi firmo anonimo, perchè blogger non mi accetta l'ccount google.

Kika ha detto...

brava Piccolina, è bello quando i ricordi hanno anche un sapore

Kika ha detto...

brava Piccolina, è bello quando i ricordi hanno anche un sapore

Kika ha detto...

brava piccolina, è bello quando i ricordi hanno anche un sapore. bacio

Yaya ha detto...

Ma quanto sono belli i piselli freschi^????
Che meraviglia, e che brava io non so proprio come fate a rispettare l'impegno dell'MT ^_^ ti ammiro!!!

Mapi ha detto...

Ecco, lo sapevo: ieri sera avevo commentato e non mi ha preso il commento. :-(

Rewind: con la ricetta di Mamma Adele non si sbaglia mai, specialmente se la si realizza con il cuore scaldato da questi bei ricordi!
Augurissimi per la Comunione di Matteo!

piccoLINA ha detto...

Grazie mapina!!!!! Un abbraccio a te!

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails