venerdì 22 aprile 2011

Riso Acquerello, mai piu' senza!


E' possibile innamorarsi di nuovo di qualcosa????
E' possibile avere una grande passione per qualcosa e d'un tratto riscoprirla come se fosse la prima volta?
A me e' successo!!!!
Ormai tutti sapete quanto io ami i risotti! Sono parte del mio dna, sono stati e saranno una presenza certa e sicura della mia vita, sono nei miei ricordi da sempre.
Cucinare il riso e' un rito per me, e' un gesto d'amore, una coccola, una consolazione....non e' solo far da mangiare!
E sono sempre stata convinta di cucinare degli ottimi risotti, ma mi sono dovuta ricredere!
Un giorno in rete sento parlare di un riso che non avevo mai sentito prima, il riso Acquerello! Gia' il nome mi e' piaciuto subito, poi la mia curiosita' mi ha spinta ad informarmi perche' volevo assaggiarlo! Cosi' ho contattato l'azienda che lo produce per sapere dove potevo acquistarlo e la signora Claudia invece e' stata cosi' gentile da inviarmelo come campionatura per poterlo provare.
Quando ho aperto il pacco ero felice come una bambina a Natale e ovviamente mi sono messa immediatamente a cucinare!!!

Il primo test, scelto dalle belve fameliche e' stato un risotto col pomodoro che ha sgretolato le convinzioni di cui sopra!!!!
Il riso col pomodoro e' uno dei miei preferiti, ma mai l'avevo gustato come questo!!!! I chicchi erano sodi e sgranati, non si incollavano tutti insieme ma il risotto risultava comunque cremosissimo. Una consistenza perfetta! Non avevo detto ai bambini che stavo usando un riso diverso, ma loro da bravi buongustai se ne sono accorti e ovviamente hanno chiesto il bis!
Samuele: mamma ma che riso e'????
io: un riso nuovo, me l'hanno regalato da assaggiare, ti piace?
Samuele: compra sempre questo!!!!
Fantastico!!!!!

La ricetta di oggi invece e' stato un esperimento che ho voluto provare io, con un accostamento che puo' sembrare azzardato, ma che invece mi e' piaciuto molto!

Risotto ai carciofi e cacao - di piccoLINA

Ingredienti per 3 persone:
250 gr di riso Acquerello
1 bicchiere di vino
2 cucchiai di olio evo
4 carciofi
1/2 cipolla
brodo vegetale
1 cucchiaino di cacao amaro
1 noce di burro

Prima di iniziare a cuocere il riso ho pulito i carciofi, li ho tagliati a spicchi e li ho messi in acqua acidulata col succo di limone per non farli annerire!
Ho avviato quindi il risotto: in una pentola con l'olio ho fatto soffriggere la cipolla tritata fino a doratura. Ho aggiunto quindi il riso Acquerello, fatto tostare e sfumato col vino bianco. Si aggiunge ora il brodo, un mestolo alla volta. A meta' cottura, dopo quasi 10 minuti, ho aggiunto gli spicchi di carciofi. Una volta arrivato a cottura il riso, ho aggiunto un cucchiaino di cacao e la noce di burro per mantecare. Ho dato un'ultima girata al tutto e ho impiattato!
Una bella spolverata di parmigiano grattugiato ci sta a meraviglia, anche se io l'ho aggiunto dopo il servizio fotografico...ahahah!!!!


Come si vede dalle foto, il riso non e' per niente colloso, ma mantiene la sua cremosita' che e' una caratteristica del risotto! La consistenza non posso mostrarvela, mi dovrete credere sulla parola, quei chicchi sodi sotto i denti sono eccezionali! Se volete saperne di piu' su questo prodotto vi consiglio di leggere QUI, QUI e QUI.


Vi lascio anche i miei piu' cari auguri di buona Pasqua.
Un abbraccio e a presto
Paola

Aggiornamento del 27 giugno 2011: con questa ricetta partecipo alla raccolta J'adore le chocolate di Meris

Bookmark and Share
Stampa il post

22 commenti:

Yaya ha detto...

Riso acquerello???
Vado subito a vedere di cosa si tratta e a vedere come procurarmelo!! Grazie per la dritta!

Vanessa ha detto...

Non conoscevo questo tipo di riso ma mi hai incuriosita molto!!!!...quanto al tuo risotto...davvero particolare!!!!...da provare!!!!...complimenti!

stella ha detto...

Paola allora lo hai trovato il riso acquerello, e dove? Bellissimo il tuo risotto, auguri e bacioni anche da parte mia!

piccoLINA ha detto...

Grazie ragazze! Silvia si... ho l'elenco dei rivenditori a Milano e provincia, te lo mando per mail!!!
Un bacione!

Mirtilla ha detto...

ottima la tua recensione :)

Eleonora ha detto...

mi hai incuriosita non solo con il riso acquarello, ma anche dal connubio tra carciofi e cacaco! non ho parole...

Patty ha detto...

Mai provato, adoro il riso in tutte le sue varianti ma non conosco questo Acquerello e tu mi hai messo una voglia matta di scoprirlo. Bello il tuo post. Facci sapere dove trovarlo. Tanti cari auguri e una serena Buona Pasqua. Pat

Federica ha detto...

Non ho mai sentito questo riso. Certo il nome è molto simpatico e già vedere la cnfezione in lattina sul sito mi ha affascita. Curioso l'abbianamento dei carciofi con il cacao. Mi stai tentando per i carciofi che ho comprato giusto stamani :D! Un abbraccio, auguroni di buona Pasqua

Fr@ ha detto...

E' la seconda volta in questa settimana che leggo di piatti cucinati con questo riso che deve essere eccezionale. Particolare il tuo accostamento, da provare. Buona Pasqua.

Fabiola ha detto...

Auguri di Buona Pasqua.

Vale ha detto...

Che strano questo accostamento carciofi e cacao... ma deve essere buono! Complimenti, mi sa che proverò... e il riso.. mai sentito, siamo proprio legati ai prodotti che propinano nei negozi!

Ale ha detto...

Mai provato! Nemmeno con il cacao, ti prendo la ricetta! Tu con i risotti non deludi mai =)
Un abbraccio e serena Pasqua!

franca ha detto...

davvero molto insolito come accostamento ,ma se tu dici che è buono ti credo :))
Buona Pasqua

Tamtam ha detto...

Ciao, anche io collaboro con Riso Acquerello e se qualcuno volesse i nomi dei rivenditori per Roma, ho la lista, se amate il riso dovete provarlo è davvero unico al mondo, anche perché è l'unico riso al mondo invecchiato...

l'albero della carambola ha detto...

bello questo mix :-)
...tanti cari auguri Paola!
un bacione
simo

Kika ha detto...

carciofi e cacao... bell'accostamento ,mai provato. Riso acquerello... anche quello mai provato, ma mi metterò in cerca e proverò... se lo dice Samuele...!

Puffin ha detto...

quante cose si imparano!!!
bella ricetta!
Tanti auguri di Buona Pasqua ^_^

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, l'accostamento caricofi e cacao incuriosisce moltissimo pure noi: il pimo dolce ed il secondo amaro...proprio da provare.
Particolarissimo pure questo riso, ora andiamo subito a vedere i siti che ci hai indicato..troppo insolito!
baci baci

Alessia ha detto...

Conosco questo riso! da quando l'ho provato non l'abbandono più!
auguri di buona Pasqua!

cookingwithmarica ha detto...

Anche io ho comprato il riso Acquarello per fare il risotto e partecipare al vostro contest, è UNICO! Buona Pasqua a tutte, saluti golosi Marica

Tania ha detto...

Ti faccio tanti auguri, buona Pasqua!

Anonimo ha detto...

Il riso Acquerello non va tostato.

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails