martedì 13 luglio 2010

I fagiolini per la COMETA


Ho imparato a mangiare i fagiolini grazie a mio figlio! Perche' anche i bambini spesso hanno qualcosa da insegnarci, l'importante e' saperli ascoltare!


Io ho due belve chiacchierone (si lo ammetto.... somigliano a me!) che mi raccontano sempre tutto quel che li riguarda (sono in un'eta' dove la parola pudore ancora non esiste), e quando dico tutto, intendo letteralmente TUTTO! Quindi anche di quel che produce il loro pancino di bimbi!
Ora.... magari non e' bello che in un blog di cucina si parli di queste cose, ma vi assicuro che quando arrivano per l'aggiornamento sulle loro prodezze in ufficio io mi faccio sempre un mucchio di risate! E proprio perche' sono sempre al corrente del QUANTO e del COME non ho mai avuto pensieri sul fatto che il loro pancino funzionasse a dovere! E invece una mattina Samuele si sveglia con forte mal di pancia! Gli preparo un bel te caldo che di solito aiuta, invece niente sembrava funzionare. A pranzo non e' riuscito a mangiare e il pancino non voleva smettere di far male e il giorno dopo sarebbe dovuto partire per il mare! Lui continuava a contorcersi per i crampi, cosi' decido di portarlo in pronto soccorso!
La dottoressa, dopo averlo visitato gli fa fare una lastra all'addome e da li' vediamo che ha nel pancino talmente tanta sostanza da rischiare un blocco intestinale! Tutto questo perche' lui, con la fretta di tornare a giocare, produceva si, ma mai completamente tutto! E alla fine il pancino si e' riempito in maniera impressionante e ovviamente con forti dolori!
Tra le indicazioni della dottoressa ecco quindi una bella dieta a base di verdura, preferibilmente verde!
Oltre alle zucchine, un'altra verdura verde di stagione sono proprio i fagiolini, verdura che a me non fa troppo impazzire e non cucino mai! Ma posso dire a mio figlio di mangiarli quando io stropiccio il naso e nemmeno li assaggio? Direi di no!
Quindi li compro, ci mettiamo a pulirli insieme e iniziamo a lessarli!

Matteo, che e' sempre molto protettivo nei confronti di Samuele, voleva partecipare a tutti i costi al processo di guarigione del fratello e cosi' mi ha dato un'idea su come preparare sti benedetti fagiolini!

"Mamma, perche' non li facciamo andare in padella col burro e poi ci mettiamo il Philadelphia?"

Ecco.... questa la sua indicazione e proprio cosi' li abbiamo fatti.

Ci sarebbe da aprire una parentesi sulla quantita' di Philadelpha che si consuma a casa mia, tanto che il signor Kraft potrebbe farmi socia di maggioranza della societa'; alle belve piace da impazzire, mi aspetto che una mattina me lo chiedano a colazione!

Quindi la ricetta di oggi in realta' e' una non ricetta, non ho dosi ne quantita', semplicemente si tratta di fagiolini lessati, ripassati poi in pentola con del burro e mescolati con qualche cucchiaio di formaggio spalmabile....ma una cosa posso garantirla: piace!!! Piace a Samuele, che quando ha sentito me dire "fagiolini per cena" voleva morire e invece poi li ha assaggiati e dicendo che comunque non gli piacevano (perche' lui e' il perfetto bastian cuntrari!!!), li ha spazzolati tutti! Piacciono a Matteo, orgogliosissimo di poter aiutare suo fratello e al settimo cielo per averli cucinati per lui e ancora piu' felice quando mi ha visto mangiarli! E piacciono anche a me; si, mi piacciono cosi' tanto che li ho gia' preparati diverse volte e tutte le volte li mangio sorridendo e grata a mio figlio per avermeli fatti assaggiare!


So che questa e' una ricetta banalissima, ma non e' affatto banale tutto quel che ci ha portato a prepararla, soprattutto perche' e' nata proprio dal cuore, dall'amore di Matteo per suo fratello, che gli dimostra in continuazione e che poi fuoriesce come un fiume in piena nei momenti difficili.

Mi sono commossa quando mi ha detto: "Mamma, mandalo in colonia con me Sami, controllo io che fa tutta la cacca!!!" ecco, questo e' mio figlio! Un angelo con un cuore d'oro che adora il fratellino! Cosi' come il fratellino adora lui.... li guardavo abbracciarsi alla partenza e credevo di esplodere di gioia nel vedere quanto bene si vogliono!!!


Trattandosi di bimbi, ho pensato di raccontare la storia di questo pancino capriccioso e di questa ricetta per "La cometa pasticciona" di Mara, che raccoglie appunto ricette per i bambini, per aiutare i bambini affetti da malattie mataboliche!!!

E siccome ai bimbi di solito si fa fatica a far mangiare la verdura, magari cucinata cosi' si puo' riuscire a conquistarli!




















Un abbraccio
Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

11 commenti:

UnaZebrApois ha detto...

bellissimo!!!Ma quanto sono carini i tuoi bimbi!!!!Me li strapazzerei di coccole!!!Mi han fatto commuovere!!!Basta questi fagiolini li voglio provare anch'io!Devono essere deliziosi, soprattutto vista la loro storia dietro!!!

Tania ha detto...

Ricetta semplice ma non banale, non lo è mai quando è preparata con il cuore! Abbraccia il tuo angioletto per me! :-)

piccoLINA ha detto...

Grazie mille... siete carinissime! Sabato appena i bimbi tornano dal mare (non vedo l'ora!) li strapazzero' di coccole e baci, promesso!
Un abbraccio anche a voi!
Paola

rosella ha detto...

Pensa, Paolina, che i fagiolini li mangerei sempre ( a proposito di gusti: una bella fetta di pane spalmata col formaggio che i tuoi bimbi amano,perchè no, a colazione? Carboidrati, proteine, calcio....Io adoro l'estate, perchè a colazione posso mangiare pane e pomodoro-poco sale e un po' d'olio-).
Mai cucinati col sugo? Una bella base di pomodoro e cipollina appena rosolata, o due spicchi d'aglio e poi i fagiolini lessati al dente...mmmm! Bacioni a te e alle belve. Rosella

piccoLINA ha detto...

Rosellina, ora ti faro' rizzare i capelli dicendoti che il mio babbo li ha sempre messi nell'orto e io non li ho mai mangiati.... eresia!!!! Ora che li ho scoperti li assaggero' in tutte le salse! Anche in insalata non sono male! E nel polpettone di Nadia!!! Slurp!!!Si, mi sto rifacendo in questo periodo!!!!
Un abbraccio.

Alem ha detto...

che bello il fratellino!!!
E mica male i fagiolini con il philadelphia!!!

manuela e silvia ha detto...

Noi ne mangiamo in quantità perchè li abbiamo nell'orto e perchè ci piacciono moltissimo! Splendida questa versione cremosa con il philadelphia, ci credi che non l'abbiamo mai provata? Noi li facciamo spesso anche in padella con speck e cipolle oppure con le mandorle..da provare!!
un bacione

Manu ha detto...

PaoLETTA mia, ora piango!!!Mi fai commuovere!Mia sorella non ha mai controllato se io facevo la cacca, al massimo mi ci manda a farla!!!
A me i fagiolini piacciono tantissimo, sopratutto ripassati in padella con aglio e pomodorini (e peperoncino...sempre calabrese sono!)Li proverò anche come ha suggerito il dolcissimo Matteo!

CRI ha detto...

PaoLETTA, ma daiiiii, mi fai commuovere con questi post. Che amore e che emozioni meravigliose, si, anche quando ti raccontano le loro prodezze in ufficio. E' così bella la purezza dei bambini, dovremmo conservarne parecchia anche da adulti ^___^ Sai che ti dico?
Che stasera metto il philadelphia sui fagiolini che stanno in frigo, tristemente lessati e insipidi.
Grazie Matteooooooo..
Baci.

piccoLINA ha detto...

Gemelle.... la versione con le mandorle mi ispira parecchio, ma anche tutte le altre in realta'!!
Grazie a tutti per le idee!
Buonissima giornata
Paola

Bosina ha detto...

Ma che tesori!
Come ti capisco... anche qui riuscire a far mangiare le verdure verdi è un'impresa.
E' proprio in realtà la verdura cotta a creare problemi. Ad esempio, le carote crude sono adorate da tutti, ma proprio tutti. Gli spinaci freschi o l'insalatina tipo valeriana o lattghina ideam. E' proprio la verdura verde ad essere detestata, se cotta...
Ecco, io stamattina avevo già letto il tuo post e mi sono fiondata a comperare dei fagiolini :).
Sai come li preparavo io l'anno scorso, e me li hai fatti ricordare tu (potere dell'amicizia blogger!)? In insalate di pasta, arrosto, con cubetti di salame scaldato :). Ci riprovo!
Un baciottissimo

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails