martedì 16 febbraio 2010

Se son rose...

Esiste per tutti una ricetta che tanto ci incuriosisce quanto ci intimorisce...
Io, se devo dirla tutta, ne ho tantissime di queste ricette e una è la Torta di rose!
Già dai tempi in cui frequentavo CI ne avevo sentito parlare e mi ero salvata la ricetta promettendomi di farla un giorno. Poi ultimamente al super dove faccio abitualmente la spesa, sugli scaffali delle offerte c'è sempre una Torta di rose che solo a vederla mi rubava gli occhi! Ho resistito una volta, forse due...alla terza mi è saltata nel carrello e l'ho assaggiata, finalmente! Buona, devo ammettere che l'ho trovata davvero ottima. Sembrava anche un prodotto pseudo artigianale, prodotto da una dolciaria qui in zona, ma non proveniente da una grande catena.
Poi venerdì è successo che.... avevo appuntamento col bimbo e il suo rinfresco! Stavo pensando a un filone di pane un pò diverso quando mi son detta: " perchè non provare la torta di rose???"...detto, fatto! Navigando in rete ho scaricato la ricetta (perchè il mio archivio ricette è in ufficio!)che però prevedeva l'uso del lievito di birra, invece io ho voluto mettere alla prova la confidenza che ho preso col lievito madre!
Questa la mia versione!

Torta di rose con Lievito Madre - di piccoLINA
Ingredienti:
230 gr di lievito madre rinfrescato 4 ore prima
350 gr di farina 0
150 gr di farina 00
140 gr di zucchero
2 uova
80 gr di burro fuso
130 ml di latte tiepido
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaino raso di sale
la scorza grattugiata di un'arancia

Per la crema:
100 gr di burro a temperatura ambiente
100 gr di zucchero

Avevo rinfrescato il lievito madre che avevo in frigo e 230 gr li ho lasciato a temperatura ambiente per circa 4 ore per farlo lievitare.
Quindi ho messo il lievito nella ciotola del ken e ho aggiunto la farina e iniziato a impastare. Ho aggiunto quindi lo zucchero, la vaniglia, la scorza di arancia grattugiata e le uova e lasciato amalgamare per bene l'impasto. Ho aggiunto il latte tiepido e lavorato il tutto per una decina di minuti.
Il burro l'ho messo alla fine, a cucchiaiate, lasciando assorbire prima di aggiungerne altro e poi lavorando fino ad avere un impasto ben incordato, tutto avvolto attorno al gancio (circa 20 minuti).
Ho steso quindi l'impasto in un rettangolo di circa 35x50 cm e ho spalmato tutta la superficie con la crema preparata mescolando con una frusta il burro morbido con lo zucchero. Ho arrotolato sul lato lungo ottenendo quindi un salamone che ho poi tagliato in 9 pezzi e disposti in una teglia (coperta di cartaforno) a lievitare.
Nota: ho usato una teglia molto grande, 30 cm di diametro, la prossima volta ne userò una più piccola in modo che l'impasto si sviluppi maggiormente in altezza.
A questo punto ho messo la teglia in forno spento a lievitare. Erano le 21. Stamattina alle 8.30 la torta di rose era ben lievitata e pronta per essere cotta. Ho acceso il forno a 170 gradi e infornato. Cotto per 30 minuti, ma la prossima volta imposterò 160 gradi solo 20 minuti.
Devo ammettere che l'aspetto non somiglia molto a quella che avevo comprato che era moooolto alta, ma il sapore mi ha ugualmente soddisfatta! Confermo quanto avevo letto riguardo questa torta "ha un grosso difetto: non smetteresti mai di mangiarla!"


Bookmark and Share
Stampa il post

7 commenti:

anna ha detto...

Paole',
guarda,che non avevamo assolutamente nessun dubbio sul fatto che tu sei quella del detto,fatto! Gran bella torta di rose,complimenti! mi e' capitato di vedere un bel po' di torte di rose in giro,devo dire che,alcune,nell'aspetto,non facevano pensare per niente alle rose.La tua e' molto armonica,hai ripettato molto la visione di insieme,brava!
Concordo con te,la prossima volta,teglia piu' piccola,piu' alte saranno ancora piu' belle.
Un bacione.
Anna.

piccoLINA ha detto...

Grazie Anna, in effetti e' stato un esperimento, si puo' migliorare, ma come primo tentativo sono soddisfatta!
Bacissimi!

Maurina ha detto...

Ma che splendido risultato! Sai che non l'ho mai fatta neanch'io? E ogni volta che ne vedo una pubblicata in qualche blog mi dico "Maura, devi proprio provare!". Lo faro' prima o poi...

piccoLINA ha detto...

Maura... organizziamoci e facciamola insieme...io vorrei provare anche la versione col lievito di birra!!! :-)
Un abbraccio!!!

rosella ha detto...

Sai, Paola: ho letto del bimbo e del suo rinfresco e ho pensato che uno dei tuoi dovesse festeggiare qualcosa....poi ho realizzato! Se provi col lievito di birra e la torta viene altrettanto bella, e buona, provo anch'io! Baci baci. Rosella

tinuk ha detto...

io l'ho fatta diverse volte con metà manitoba e metà 00 e con solo lievito di birra. Credo proprio che le rose raggiungano una notevole lievitazione, rimangono quasi sbocciate, più gonfie. Complice lo stampo di misura più piccola, perchè non devono stare larghissime per il riposo della lievitazione.
Ma con solo LM,
questa torta rose di PiccoLina è un risultato a dir sorprendente!

tinuk

Davide - Cucciolo ha detto...

Paola ma è bellissima...la sofficità e bontà di questa torta sono uniche!!!

Vi leggo sempre!! un stritolone a tutti!!

Davide

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails