venerdì 9 settembre 2011

Occhiate nella meringa


























Un modo nuovo di cucinare il pesce per preservarne tutto il profumo e il sapore. L'idea viene da Menù Turistico sempre all'avanguardia quando si tratta di innovazioni.


Quante volte ci avanzano gli albumi e non sappiamo che farne? Ebbene questa è un ottimo modo per utilizzarli, che di questi tempi, e non solo, è meglio non sprecare nulla.


Il pesce resta umido e saporito, al contraio del pesce al sale che a volte resta un pò troppo asciutto. Ed è anche dietetico (si è capito che in vacanza sono ingrassata?) vista l'assenza completa dei grassi. Si può servire con un salmoriglio ma è ottimo anche così.


Per queste due occhiate di circa 800gr l'una, ho usato 10 albumi che vanno montati a neve fermissima con una manciatina di sale fino. Si spalma metà della meringa su una teglia da forno foderata di carta forno o alluminio, si posizionano i pesci, e si ricopre con l'altra metà della meringa. Si pone il tutto in forno a 180°/200° per circa 25'/30', per questa pezzatura di pesce. La meringa comunque deve essere bella dorata. Una volta estratto dal forno, si rome la meringa con un cucchiaio e si serve il pesce profumatissimo.

Nadia
Bookmark and Share
Stampa il post

5 commenti:

arabafelice ha detto...

Da quando ho scoperto questo metodo da Ale e Dani praticamente non uso altro: confermo, risultati eccezionali con qualunque pesce!

Kika ha detto...

oh mio dio che novità! Diciamo che abbiamo trovato il modo per far fuori gli albumi :-P

Kika ha detto...

Ah dimenticavo, sicuro lo proverò presto! Evviva la dieta!!!

Anonimo ha detto...

Una domandona, ma la meringa non brucia a queste alte temperature?

rebecca parodi ha detto...

Non è male l'idea,sembra una specie di cartoccio... ma si può profumare con spezie? Penso di si se tritate finemente,che dici?

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails