giovedì 12 agosto 2010

Con l'aperitivo...



Ultima cena in terrazza, la solita grigliata con gli amici prima di partire per le vacanze. Ho preparato questi due sfizi con l'aperitivo, un classico Bellini, che sono state molto gradite.

Pinzimonio nei pomodori

6 pomodori tondi sodi
sedano, carota, finocchio, peperoni, cetriolo

per lo tzaziki:
un vasetto di yogurt greco
un cetriolo
due spicchi d'aglio, meglio giovane
olio evo, sale
Pelare il cetriolo, grattugiarlo a julienne, salarlo e metterlo in un colino a fare acqua. Strizzarlo bene in modo da eliminare tutta l'acqua e aggiungerlo allo yogurt. Pelare gli spicchi d'aglio e schiacciarli con lo spremiaglio oppure tritarli finissimi, aggiungere allo yogurt insieme a un bel giro di ottimo olio evo e sale q.b.

per la crema di peperoni e noci
2 peperoni arrostiti puliti
una fetta di pane casereccio senza crosta
70 g di noci sgusciate
1 cucchiaio di aceto balsamico
uno spicchio d'aglio
sale, pepe
olio evo per diluire
Mettere tutto nel bicchiere del frullatore e mixare fino ad avere una crema fluida ma abbastanza consistente.

Togliere una calottina ai pomodori, svuotarli della polpa, salarli e metterli capovolti a dare l'acqua per almeno mezz'ora. Asciugarli e riempirli con le salse preparate decorando con i bastoncini di verdura mondati e lavati.

TORTA DELLE ROSE SALATA

250 g farina 0
250 g farina Manitoba
mezzo cubetto di lievito di birra
3 cucchiai di olio evo

Ripieno:
100 olive nere taggiasche denocciolate
150 g pomodori pachino
8 pomodori essiccati a striscioline
50 g pecorino romano

Sciogliere il lievito in 250 g di acqua tiepida. Setacciare le farine, unire l’olio, il sale e l’acqua con il lievito amalgamando il tutto prima con una forchetta e poi con le mani. Deve risultare un impasto morbido, un po’ appiccicoso. Formare una palla, ungerla d’olio e metterla a lievitare coperta per almeno un’ora. Stendere la pasta con un matterello formando un rettangolo, coprire con gli ingredienti: i pomodori a filetti, le olive a rondelle e in ultimo il pecorino grattugiato. Condire con un filo d’olio. Non ho salato ulteriormente perché i pomodori secchi sono già saporiti. Arrotolare la pasta formando un salamotto, sigillare bene. Tagliare a tranci uguali, circa 8, e disporli in piedi, leggermente distanziati, in una teglia a cerniera di 26 cm di diametro. Coprire e lasciare lievitare ancora un’ora. Infornare a 190° per circa 40’.
Bookmark and Share
Stampa il post

6 commenti:

Miky ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Miky ha detto...

Em... scusa ho sbagliato!
Complimenti per l'aperitivo ^__^

anna ha detto...

Nadia,mamma mia che bonta' quella torta di rose.I pomodori sono molto coreografici,peccato che non mi piacciono,forse saro' la terza persona sulla faccia della terra a cui non piacciono.
Un caro saluto.

nadia ha detto...

Grazie!
Annina, peccato, nella tua terra i pomodori sono favolosi! Puoi sostituirli con i peperoni, quelli piccoli che ci sono da voi.
Un abbraccio, cara.

Simo ha detto...

Waow!!!!!!! Che stuzzicherie!
Buon ferragosto

manuela e silvia ha detto...

Ciao! molto sfiziose le tue idee! ci piacciono moltissimi i pomodori così farciti: due idee semplici, colorate ed originali!
ottima la torta di rose, dai sapori molto forti!
bacioni

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails