giovedì 10 ottobre 2013

Una meringa con sorpresa e un'insalata deliziosa



Avevo già sperimentato con successo e gradimento la cottura del pesce in meringa salata ma queste cipolle sono una vera bontà. Naturalmente la grande qualità della cipolla ha fatto la differenza ma voglio provare a rifare questa ricetta con normali cipolle bionde. Il procedimento è molto semplice

CIPOLLA DI GIARRATANA IN MERINGA AL SALE
2 cipolle di Giarratana kg 1,400
1000 g sale fino
4 albumi
timo , santoreggia
olio evo
aceto balsamico

Montare a neve ferma gli albumi unendo a metà montaggio il sale fino, aggiungere qualche fogliolina di erbe. Lavare le cipolle senza sbucciarle e asciugarle bene. Sulla leccarda del forno coperta da carta forno, disporre due strati separati di meringa al sale, al centro di ognuno sistemare le cipolle e ricoprirle perfettamente con la meringa, livellando bene con un cucchiaio in modo da non lasciare buchi.
Mettere in forno caldo 200° per circa un'ora e trenta minuti. Dipende dalla dimensione delle cipolle.
Togliere dal forno rompere la crosta e servirle tagliate in quattro cosparse di olio, foglioline di erbe e qualche goccia di aceto balsamico


Nello stesso pranzo ho preparato una deliziosa insalata che ho servito come antipasto, la ricetta viene da Cucina no problem

INSALATA LIBANESE FATTOUSH
2 pani arabi piatti, pita, ho usato una piadina sfogliata
2 cetrioli
1 cipolla rossa
4 ravanelli a spicchietti
1 peperone verde spellato con pelapatate e tagliato a dadini
2 cuori di lattuga romana a listarelle
1 spicchio d'aglio
1 limone
2 pomodori maturi ma sodi
1 ciuffo di prezzemolo
1 ciuffo di menta
olio evo
sale e pepe

Preparare le verdure. Tagliare con la mandolina la cipolla pulita e metterla a bagno in acqua fredda per un'ora, quindi strizzare bene e mettere da parte. Lavare i pomodori e tagliarli a dadini dopo averli privati dei semi. Pulire i cetrioli, tagliarli a metà, privarli dei semi e tagliarli a dadini, cospargerli di sale e lasciarli in un colino a dare l'acqua. Quindi asciugare e mettere da parte. Tritare molto fine l'aglio spellato e unirlo a prezzemolo e menta tritati.
Ridurre la pita a dadini di 1-2 cm di diametro, disporli in un unico strato sulla leccarda del forno coperta da carta forno bagnata e ben strizzata e spennellarli con un velo di olio. Tostarli in forno a 200° per circa 2-3 minuti o comunque finchè sono dorati.
In un contenitore o in un barattolo, emulsionare il succo del limone con un pizzicone di sale, aggiungere 4/5 cucchiai di olio, una macinata abbondante di pepe ed emulsionare ancora bene.
In un largo piatto disporre le verdure in bell'ordine, disporre sopra la cipolla a fettine, cospargere con il trito di prezzemolo, menta e aglio e disporre intorno i crostini di pane. Condire all'ultimo momento e mescolare davanti ai commensali.

Nadia


Bookmark and Share
Stampa il post

6 commenti:

Fataricotta ha detto...

Adoro le sorprese...e la tua è una grossissima e dolcissima sorpresa !!
Non conoscevo la meringa di sale e ho intenzione di provarla al più presto.
Grazie!
Ciao,
Sara

Luisa Piva ha detto...

e che sorpresa!!! mai vista questa preparazione.. ma è geniale!!!!!!
che brava..

Stefania Ciancio ha detto...

Mai nome fu più appropriato per descrivere un piatto. Mi hai sorpresa molto, brava , complimenti è fantastico. a presto

Miri ha detto...

Mi piace molto l'idea delle verdure meringate. Ma oltre la cipolla cosa si potrebbe preparare?? mi vengono in mente le patatine novelle e inoltre???
molto bella anche l'insalata

Elena ha detto...

Non ho mai provato la meringa salata, ma ora mi hai fatto venire voglia di sperimentare! Bravissima, ciao!

nadia ha detto...

Grazie a tutte! :-)
Miri, ci vogliono necessariamente delle verdure che abbiano una buccia da poter togliere dopo la cottura perchè la meringa è molto salata, è un'alternativa alla cottura al sale. Quindi certamente patate, magari anche melanzane, bisogna fare qualche prova

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails