domenica 29 aprile 2012

Guinness cake

Questa e' la torta che ho fatto al SignorNo per il suo compleanno!
Torta a sorpresa e festa a sorpresa....ma piu' che festa e' stata una vera e propria invasione a casa sua!
Il ritrovo era da me con raccomandazione di salire in religioso silenzio per non farci beccare in flagrante e poi driiiin, gli suoniamo al campanello e.....sorpresaaaaaaa!!!!!! Torta e candeline  in mano a mia sorella, regalo alle nipoti, bottiglia di vino alle belve, l'altra sorella suona il campanello, mia mamma cerca di trattenere le risate, mio papa' ha le pantofole e io porto  un paio di sedie.... cosa ci posso fare se la famiglia e' numerosa e il fratello ha deciso di abitare in un bilocale????
Pero' che bello.... tutti li, stretti e seduti uno sull'altro, di certo gli abbiamo stravolto i piani per la serata, ma lo guardavo ridere e giocare con i suoi nipotini e mi dicevo che si....adoro mio fratello!!!!!


Guinness cake
Ingredienti:
400 ml di guinness
350 gr zucchero di canna
225 gr di farina
225 gr di burro morbido
4 uova
100 gr di cacao amaro in polvere
2 cucchiaini di bicarbonato
1/2 cucchiaino di lievito per dolci

Per la crema:
400gr di philadelphia
250 gr di zucchero a velo

La ricetta della crema prevede anche 2 cucchiai di wisky che qui ho usato, ma la crema e' rimasta troppo fluida. In una seconda torta non li ho messi e la crema mantiene la consistenza giusta!!!

Nel Ken con la frusta lavorare il burro morbido con lo zucchero. Incorporare le uova uno per uno. Setacciare la farina insieme al lievito e al bicarbonato e in un’altra ciotola mescolare la birra con il cacao. Sempre sbattendo, aggiungere, alternandoli, la farina e la birra + cacao, fino a ottenere un’impasto omogeneo e non troppo compatto.
Versare tutto quanto in uno stampo dal bordo amovibile di 25cm di diametro imburrato e rivestito con carta da forno (in questo modo la carta non si sposta e il tutto rimane davvero molto semplice)  e infornare a 180° per 50 minuti circa, o fino a quando la torta sarà cotta ( fare la prova stecchino!). Sfornare, e lasciar raffreddare del tutto. Infine, sempre con la frusta, lavorare il philadelfia a crema, aggiungere lo zucchero a velo in modo da ottenere una crema bella densa. Spalmare la crema sulla superficie della torta, e conservare in frigo per un'ora circa.



Buonissima, una torta davvero particolare perche' l'impasto non e' affatto dolce nonostante tutto quello zucchero, si distingue nettamente il sapore della birra e il contrasto con la crema in superficie e' qualcosa di incredibile!
A chi non l'avesse ancora provata posso solo dire: fatela! Merita davvero l'assaggio!

Un abbraccio
Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

16 commenti:

Federica ha detto...

Una meravigliosa e GOLOSA sorpresa :) Scommetto che il signorNo stavolta ha detti SI' ^_^ Un bacione e tanti auguri al festeggiato. Buona domenica

Alice4161 ha detto...

Che bella sorpresa..!!Tanti auguri a tuo fratello e complimenti a te per questa bontà.


ciao

Zucchero e Farina ha detto...

tanti auguri al fratello! ottima la torta, ho giusto questa birra in frigo presa per fare lo stufato, buona domenica

Cinzia ha detto...

uh che bella famigliona, Anche noi siamo in quattro, ma al contrario, io con tre fratelli :)
e questa torta, sarebbe di quelle che scarto per via di una certa sproporzione degli ingredienti, (troppi liquidi, burro incluso) invece a quanto pare mi perdo qualcosa.. rimedierò :)
auguri al signorNO!

Les créations de Cry ha detto...

che spettacolo di torta......
auguroni al fratello e che bello leggere la felicita' di una famiglia unita . un abbraccio cry68

Gunther ha detto...

una magnifica guiness, complimenti

Taty ha detto...

Non ho mai fatto un torta così!!! Oddio troppo bella...devo provarci assolutissimamente!!! :P

Chiara Picoco ha detto...

Uh Signur, una bomba. Io stavolta passo e non per i 225 g di burro, ma lo sai, a me la birra proprio...

Paola ha detto...

seguirò sicuramente il tuo consiglio. la sto vedendo spesso in giro e mi sta proprio tentando :)

Francesca ha detto...

Be', ha un aspetto incredibile questa torta! Da tuffarcisi, complimenti!

Terry ha detto...

La colatura della glassa dice "mangiami" .... Una torta favolosa! Volgio provarla da tempo e el a tua è venutauna spettacolo!

anna ha detto...

Paole'....va be' la torta al cacaco e vino rosso...ma la birraaaaaa nell'impasto..mamma mia.Pero' di te mi fido e uno di questi giorni la provero',sara' sicuramente qualcosa di molto particolare.Ma ci vuole per forza la guinnes o va bene qualsiasi tipo di birra?
Un bacione enorme!!!!

Ely ha detto...

Che torta particolare Paoletta!!! Così scura!!! Mi piacerebbe favvero provarla! Baci

Mai ha detto...

Ho provato dei brownies con la birra nera, ma così in formato torta mai!
il fato che no sia così dolce mi attira assai... E poi questa Cremona sopra è divina e mi ricorda proprio la schiuma della Guinness!

Besos

piccoLINA ha detto...

Anninaaaaa, devi provarla, e' buonissima!!!!! Pero' credo che con un'altra birra corri il rischio che diventi troppo dolce, il buono della Guinness e' il suo sapore amaro che quindi bilancia lo zucchero....

Baci a tutti!!!!!! E grazie dei commenti! :-)

Anonimo ha detto...

Ciao bloggher famosa. Auguri al fratellone è nato in un giorno bellissimo.....lo stesso della mia ultima briciola di cuore.
Lancio attraverso il tuo bolog un appello (a te ho scritto una mail di soccorso) COME DIAMINE USO IL CIOCCOLATO - SIA AL LATTE CHE FONDENTE - DELLE UOVA DI PASQUA?????? Dire che ne ho una tonnellata è dire poco e un pò l'ho smaltito.
Grazie a tutti, un bacio alla mia mentore e un augurio grosso grosso al fratellone.
Rosanna

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails