mercoledì 26 marzo 2014

Cercasi amici bugiardi...e il pate' di orata!

Quest'anno e' iniziato in salita... e anche ripida eh! E ancora non si vede la cima, quindi continuo ad arrancare, vado avanti, ma si fatica tanto!
Sto affrontando un licenziamento!
Che finche non ti tocca in prima persona non puoi capire la portata del dramma! Che speri sempre di non doverci passare, che hai due figli e senza lavoro come farai? Un licenziamento assurdo dato che la societa' e' sana e fa profitto, ma essendo americana, arrivano, ti acquistano, ti derubano di tutta la tecnologia, brevetti e conoscenze e poi ti buttano come spazzatura...o almeno ci stanno provando!
E un licenziamento e' come un lutto....va elaborato, va metabolizzato, va affrontato....e io ancora non so da che parte iniziare, mi sento atterrita, pietrificata, invischiata nelle sabbie mobili e non so che direzione prendere, non ho appigli...a tratti manca il respiro, manca la fiducia, manca la terra sotto i piedi.... e di notte ci provi a dormire, ma c'e' in sottofondo un brusio continuo che non da tregua, chiudi gli occhi ma non riesci a spegnere i pensieri che si affollano e non puoi metterli in ordine, e vorresti trovare un abbraccio sicuro che ti dica che andra' tutto bene e invece devi affrontare tutto da sola... ancora, sempre!
E poi incontri delle amiche...che per "confortarti" ti fanno notare che: "Paola, ma come sei sciupata!" "Ma sei dimagrita? Hai la faccia scavata..." "e si vede che sei preoccupata!!!" "uhuuu, che faccia stanca!!"

Ecco.... BASTA!
Ora lancio un appello serio: la mia autostima necessita' con urgenza di amici bugiardi! Si accettano anche amici veri, ma muniti di commenti bugiardissimi! Grazie!


E cosa faccio per consolarmi? Mi preparo un pate'!

Pate' di orate e arancia - Paola
Ingredienti:
3 orate
1 arancia
3 cucchiaini di erbe miste per pesce (io uso una miscela Cannamela)

100 gr di burro a temperatura ambiente
100 gr di formaggio spalmabile (io homemade, questo)
la buccia di mezza arancia
3 cucchiai di brandy
pepe nero

Lavare le orate eviscerate, appoggiarle ognuna su un foglio di alluminio, spolverarle con la miscela di erbe miste, mettere due o tre fette di arancia su ogni orata, rischiudere ogni pesce a cartoccio dentro l'alluminio e cuocere in forno a 170 gradi per circa 25 minuti.
Aprire i cartocci, togliere la pelle dei pesci e disliscare ogni orata. Io ho ricavato 550 gr di pesce pulito.
In una ciotola mescolare il pesce con il burro ammorbidito, il formaggio spalmabile, la buccia grattugiata dell'arancia, il pepe, il brandy e amalgamare bene con una forchetta. Io non ho frullato perche' preferivo il composto un po' piu' "rustico".
Assaggiare ed eventualmente regolare di sale!


Il pate' e' molto delicato. Un amico che l'ha assaggiato mi ha detto che avrebbe preferito un gusto piu' deciso. A me e' piaciuto cosi', perche' l'orata ha un sapore delicato e volevo che si sentisse! Non volevo coprirlo.
Con queste dosi mi sono usciti 5 vasetti di pate'. Volendo lo potete congelare e gustarlo poi in occasione di un aperitivo con gli amici, un buffet accompagnato da crostini di pane o anche come antipasto...come preferite.

Buona giornata
Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

18 commenti:

paneamoreceliachia ha detto...

Ciao Paola, ti stanno proprio bene i capelli così! E poi sei informissima, si vede che sei domagrita! E questi jeans? Ma ti stanno da urlo! Complimenti anche per questo patè. Buono e presentato in modo molto carino.
Ti mando un grande abbraccio sincero, fatti forza e vai avanti, vedrai che tutto si aggiusterà. Te lo auguro.
alice

Bea ha detto...

Buono il patè, ma tu sei meglio!!

Eleonora Gambon ha detto...

Mi spiace per questo momentaccio...però vedo che la stai prendendo benissimo: una linea invidiabile, una pelle magnifica e quel tocco in cucina che mai ti manca :) e non sono bugie!

Damiana ha detto...

Ciao Paoletta mia!Diventi ogni giorno più ragazzina,ma come fai,me lo sveli il tuo segreto,sarà quel fisico da urlo che hai?Eppure cacchio stai sempre a mangiare e sfornar cose buone,mica sei una di quelle che fa la fame pur di entrare in quei jeans,ennnò tu sei una buona forchetta ma con un dono prezioso!Il più grande è la genuinità dei sentimenti,traspare sempre in ogni tua frase, velata o tanta esplicita...come il racconto di questo tuo momento!Tesoro son certa che passerà,presto sarà solo un brutto ricordo...Ti abbraccio tesoro,vorrei essere lì per farlo davvero,ma spero ti arrivi tutto il calore...ed io son"calorosa eh?Fammi un sorriso,non mi far stare in pensiero...Allora un super abbraccio da una tua amichetta per nulla bugiarda,ti ho visto e sembri davvero una fanciullina...ahhh dimenticavo un bel"vaffà..."a quelle racchie invidiose e mi son limitata!;)

Damiana ha detto...

E dell'orata mi son dimenticata...ero troppo presa a pensare alle "racchie"!
Delicata e squisita...baciuzzo!

Elena Orsi ha detto...

Amorina mia, vieni qui...
come sei bellaaaaaa.... eh si, tu lo sei sempre anche quando sei sciupata, brutta, con le occhiaie e qualche kg di meno! ( ...come darti torto)!
Ci mancava solo il licenziamento.
Beh io sono una di quelle amiche "bugiarde" e son qui pronta a tirarti su il morale.
Da dove inizio? Dal patè di orata che già a vederlo mi viene l'acquolina in bocca, se solo riuscissi a sentirne anche il profumo ^_^
Tu riesci in tutto, tesoro, qualunque cosa decidi di intraprendere, arrivi SEMPRE fino in fondo.
Non ti abbattere, vedrai che INSIEME ne veniamo fuori anche da sto momentaccio. Unire le forze per combattere chi vuole vederci con il culo a terra per poi fargli una bella pernacchia.
Noi anche se siamo definite "sesso debole" abbiamo du' palle che certi maschietti, se le sognano.
Nun' t'abbattere tesoro mio....
Bacioooooone schioccoso, e viva la mia Paoletta, brutta, con le rughe e qualche kg in meno!!!
Ahahahah.... Che si guardassero un poco meglio allo specchio, le persone che te lo dicono... è solo una grande invidia a farle parlare per nulla!
Perchè la verità è che tu sei bella sempre... e loro lo sanno! TVB

Les créations de Cry ha detto...

societta ti aspetto per un the' quando vuoi sai dove trovarmi . un abbraccio cry68

Mirtilla ha detto...

tesoro ma sei una manza stratosferica!!
i momenti no passano,io ci sono passata ad ottobre, bisogna reagire ed essere lucidi,per il resto,si fa un meraviglioso pate' :)

Solema ha detto...

Come ti capisco. La tua stessa situazione la sta passando mio figlio. Venerdì se ne va a lavorare a Vienna lasciando a casa due figli. Fatti coraggio, è un momentaccio e chi può ci marcia sopra.
Il patè con l'orata dev'essere favoloso. Lo proverò!!!

Solema ha detto...

Volevo anche farti i complimenti per le foto e non sono bugiarda!!!

Ely Valsecchi ha detto...

Ma che bel sorriso che hai oggi Paola, e come ti stanno bene quei pantaloni, come fai ad essere sempre così in forma smagliante? Un patè davvero buonissimo, delicato e morbido, perfetto per dei crostini e un vinello frizzante!
Ti abbraccio con affetto mia cara e ti auguro tanta tanta fortuna, non sia mai che sia la svolta della tua vita....
Un bacione

consuelo tognetti ha detto...

Mi dispiace tesoro purtroppo non so mentire e non posso dirti niente che possa tirarti su il morale :-(
Anche se ti confesso che sto sbavando davanti a questo delizioso patè..la cucina è un ottimo antistress e se hai bisogno di smaltire tutto quello che cucini hai già una cavia che si offre volontaria :-P
Un bacio
la zia Consu

Cinzia ha detto...

Paoletta mi dispiace tanto...
Ma tu sei seeeempre bellissima!!! Non c'è bisogno di mentire, e poi guarda lì che meraviglie prepari...ti pare che una bruttina, stanca e sciupata potrebbe cucinare un piatto così?!
Uno stritolo stretto stretto!!

piccoLINA ha detto...

Grazie a tutte per il sostegno e l'incoraggiamento! Spero davvero che sia una svolta grande...ne avrei davvero bisogno!
Vi terro' aggiornati....
Un abbraccio grande!
Paola

Chiara Picoco ha detto...

DAI, ALMENO LE FOTO LE FAI BELLISSIME :-D

io e irene ti aspettiamo a cena

Marina ha detto...

Ma che guanciotte rosse che hai Paola !! Sembri capucetto rosso che saltella per i boschi ! Faccio un salto nella tua cucina per rubarti questa scatolina che hai aperto così perfettamente senza rovinarla...un bacio grande, Marina.

rosella ha detto...

Un abbraccio, Paola, e che le cose vadano meglio, porca miseria!! Ros

la belle auberge ha detto...

Paola, mi dispiace molto per la tua situazione lavorativa e spero con tutto il cuore che la tua carriera abbia nuovi sbocchi, addirittura migliori di quelli attuali. I tempi che stiamo vivendo sono quelli dell'incertezza, dell'impossibilita' di fare progetti per il futuro (penso ai tantissimi giovani che sopravvivono con lavori precari), ma non dobbiamo demoralizzarci: teniamo sempre viva la speranza. Il vento dovra' pur cambiare! Auguri per tutto!

Il tuo pate' dev'essere buonissimo e delicato. Brava come sempre.

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails