lunedì 24 febbraio 2014

Studel Primavera

L'avevo detto che mi era strapiaciuto il tema di questo mese e infatti per la prima volta riesco a partecipare con due proposte....in realta' questo sarebbe il terzo strudel che faccio, perche' ho preparato anche quello dolce con le mele (esageratamente buono! Grazie Mari per la ricetta!), ma lo postero' fuori gara perche' non ho fatto nessuna crema di accompagnamento dato che io lo strudel lo adoro cosi' com'e' e l'idea di dover fare per forza una crema solo per fargli una foto, ma che poi non avrei mangiato...bhe, anche no!
L'idea di questo strudel salato invece mi e' venuta una sera in preda ad una voglia irresistibile di junk food, in particolare cibo cinese....
Gli involtini primavera soprattutto mi fanno impazzire e cosi' perche' non provare a fare uno strudel primavera????


Man mano che ci pensavo mi si allargava un sorriso beato sul volto....si, si...gia' me lo sto pregustando.... Eccolo qua!

Strudel Primavera - Paola
Ingredienti per la pasta:
150 gr di farina
50 gr di acqua
1 cuchiaio di olio evo
1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
4 patate medie
1 noce di burro
1 uovo
1 carota
porro q.b.
crauto bianco q.b.
piselli q.b. (io piselli medi in scatola)
semi di sesamo
pepe

Salsa di soia

Prepariamo la pasta; riporto le indicazioni di Mari pari pari.
"Scaldate l’acqua, deve essere abbastanza calda ma non bollente. Setacciate la farina in un recipiente, aggiungete il sale e l’olio e versate a mano a mano l’acqua calda mescolando. Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, togliete l’impasto dal recipiente e cominciate a lavorarlo con le mani su una spianatoia per un paio di minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso ma che comunque non resta attaccato alla spianatoia o alle dita. Mettete l’impasto a riposare, coperto da un panno umido o da una pellicola, per circa mezz’ora."

Per il ripieno: Sbucciare le patate e lessarle in abbondante acqua salata dinche' saranno morbide. Passarle nello schiacciapatate, aggiungere la noce di burro e l'uovo intero e mescolare per amalgamare il tutto. Lasciar raffreddare.

Stendere la pasta sopra un canovaccio infarinato, aiutandovi con un mattarello, fino ad ottenere una sfoglia quadrata di circa 30cm per lato.
Stendere il composto di patate sopra la sfoglia lasciando circa 2 cm dai bordi. Cospargere quindi di semi di sesamo, aggiungere la carota grattugiata a julienne, il porro tagliato a rondelle finissime, cosi' come il crauto affettato finemente. Mettere quindi i peselli e spolverare di pepe.
La quantita' delle verdure non e' indicata perche' vi dovete regolare a occhio o a vostro gusto, dipende anche da quanto grande riuscite a stendere la sfoglia.
Dopo aver sistemato le verdure, rivoltate verso l'interno i bordi laterali della sfoglia e aiutandovi con lo strofinaccio arrotolate lo strudel ben stretto e avvolgetelo poi nel tovagliolo legando le stremita' con uno spago da cucina.
Cuocete lo strudel in acqua bollente salata per 20 minuti. Toglietelo quindi dalla pentola, togliete il tovagliolo che lo avvolge e affettatelo tagliandolo in obliquo dello spessore di circa 1cm abbondante.
Servitelo accompagnato con salsa di soia!


Le belve rientrano da un pomeriggio fuori con gli amici, uno in giro in bici + parchetto + calcio, l'altro in oratorio a giocare a pallone tutto il tempo. Stanchi e soprattutto affamatissimi, appena vedono lo strudel cominciano:
"Ma tutta questa verduraaaaaa?!?!?!?"
"noooo, ma ci sono i piselli!!!"
"ma perche' non l'hai fatto di carne???"
"e la salsa che sapore ha???"

Ecco, non so come sono riuscita a mantenere la calma e gli ho servito lo strudel spruzzato di salsa di soia; risultato: silenzio....mugolii di piacere.... e poi
"buoooono!!!"
"mamma questa crema con le patate...falla ancora" "si chiama pure'!" "allora facci ancora il pure'!"
"dammi ancora la salsa"
"mamma ce n'e' ancora, veeeero?"
"come sono croccanti queste zucchine..." "sono porri amore!!!" "ah...che buoni!"
"mamma mi dai il biiiiis?"
insomma, ne hanno fatte fuori 4 fette a testa, quindi posso dire con certezza che e' piaciuto!


E con questo Strudel Primavera partecipo al
MTC n.36!





Buona serata a tutti.
Paola



Bookmark and Share
Stampa il post

17 commenti:

TataNora ha detto...

Il cibo cinese a me piace, tanto da provare gli abbonamenti spesso.
Il TUO so già che lo replicherò! Per giunta ad Arc la verdura piace e non farà storie di sicuro.
Brava!
A presto.
Nota

TataNora ha detto...

Sarebbe Nora ma ....

Forno Star ha detto...

Quando sono diventata celiaca una cosa che mi rammaricavo di non poter mangiare era l'involtino primavera… io mi domando a chi non piaccia! :D

consuelo tognetti ha detto...

Ma che bell'idea! Complimenti, mette l'acquolina solo a vederlo!!!!

Renza ha detto...

Che bontà questo strudel!!

Ely Valsecchi ha detto...

Ciao Paoletta cara come stai?????? Bella la tua proposta per l'MTC mi piace questa versione salata! Un bacione

Vitto da Marte ha detto...

Paolaaaaaaaaa........ ne voglio una fetta subitooooooo
io adoro gli involtini primavera, questo è sicuramente un migliorativo!
Che figataaaaaaaa ... Si può dire? :-)

Chiara Picoco ha detto...

considerando che io già sapevo che lo avresti fatto e ne abbiamo parlato proprio di fronte al tuo strudel greco, direi che mi merito una super fetta gigante anche di questo.
Quando vieni a cena? dai che facciamo assaggiare la salsa di soia alla cipollina.
Un abbraccio primaverile!

l'albero della carambola ha detto...

Che voglia di primavera!!! O di uno strudel così... :-)
baci
simo

ELel ha detto...

Interessante ricetta!

Vanessa ha detto...

Che bell'idea!!!...uno strudel originale!!!!

Maria Grazia ha detto...

Meraviglioso, Paola. Una versione davvero originale.
Un caro saluto e buon pomeriggio.
MG

piccoLINA ha detto...

Nora fammi sapere se poi Arc gradisce! :-)
Stefania.... hai ragione, possibile che a qualcuno non piacciano??? Noooo!
Consuelo, Renza, GRAZIE!
Ely carissima che bello rileggerti....stai bene? Io si...lavoro a parte... e' un capitolo dolentissimo! Tengo duro pero'!
Vitto....eddiciamolo...si, e' una figata....ed e' buonissimo!
Kikina mia...la tua cipollina e' una buongustaia... tra poco dovrai accantonare le pappine ma non avrai problemi di sorta, le piace proprio tutto! Ed e' un amooooore!
Simo....si, che voglia di primavera!!!! Iniziamo dal piatto dai...poi arrivera' anche il sole!
Elel, Vanessa, MariaGrazie, grazie infinite anche a voi!

Un bacione

valentina ha detto...

Ancora non ci conosciamo... ma abbiamo avuto un'idea simile!! Io ho messo il maiale nel mio strudel, e non le patate, ma si vede che eravamo in sintonia! E che ci piacciono gli involtini primavera ;-)
Piacere di averti conosciuta grazie ad uno strudel!
Ciao, Vale

rosella ha detto...

Sembra un quadro!! Bellissimo e appetitoso- Brava Paola, come sempre. Ros

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Cara Paola, ma che bella idea! In effetti si presta anche a questa interpretazione lo strudel salato (gli involtini primavera li adoro), è molto colorato, allegro e sicuramente appetitoso, ci credo che in famiglia abbiano gradito. Ecco un ottimo modo per far mangiare le verdure :)
Grazie mille ancora per le tue ricette e per l'entusiasmo che hai dimostrato.
Mari

Alessandra Gennaro ha detto...

le belve sono sublimi- e i loro commenti mi fan venire in mente mia figlia, quando sembra che sia venuta su a buste di precotti e liofilizzati."si chiama purè" è da incorniciare. Esattamente come mi incornicio questa ricetta che, come dice la Vitto, è un migliorativo: sia dal punto di vista della "sicurezza alimentare"(quanto meno, sappiamo cosa ci si mette dentro, sia nel ripieno che nella pasta... io ci mangio, al cinese, ma spengo il neurone, in quelle situazioni lì), sia soprattutto dal punto di vista del gusto. Ovviamente, aspetto la terza, anche se è finito tutto!

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails