venerdì 10 gennaio 2014

Mousse au chocolat

...e’ sempre questione di punti di vista...di osservazione!
Lei se ne accorge...lui no...l’altra immagina tutta un’altra storia....

E’ una qualsiasi, normale, fredda mattina di fine autunno; quasi per tutti.
C’e’ il sole e loro si concedono una fuga al lago...una breve pausa dalla loro vita... solo loro, mano per mano stringendosi forte. Lui cosi’ sente meno freddo. Lei cosi’ spera di tenerlo con se’.
Gli sguardi si cercano. Lui la guarda e trova che lei non sia cambiata, il suo sguardo e’ ancora denso di amore. Lei lo guarda e gli occhi di lui sono pieni di altre luci, nuovi sogni, nuovi orizzonti.
Parlano, si raccontano come hanno sempre fatto...hanno sempre avuto tante cose da dirsi l’un l’altro, curiosi di entrare uno nella vita dell’altro, di condividere, diventare partecipi uno delle passioni dell’altro...cosi’ diversi ma cosi’ vicini. Ora lui ha racconti fantastici, di paradisi perfetti, lontani...un libro scritto al singolare, di cui lui e’ il protagonista, ambientato nel futuro. Lei ha ancora la stessa musica ad accompagnare le sue giornate, gli stessi sogni! Il suo libro e’ affollato di personaggi, ma manca un protagonista...oggi.
Il lago e’ freddo, c’e’ vento e l’aria che scende dai pendii profuma di montagna. Per lui finalmente e’ odore di pulito. Per lei e’ gia’ cosi’ piena di inverno, profumata di freddo e neve.
Si cercano, si abbracciano forte, si aggrappano uno all’altro. Lui sa che lei lo ama come sempre, e’ ancora il suo rifugio, il suo angolo di paradiso. Lei sa che lui e’ gia’ volato via, che e’ l’ultima volta che lo vedra’.
Per lui quello e’ solo un arrivederci. Lei sa che quello e’ un addio... e lo stringe piu’ forte...lui respira aria pulita, lei ha un nodo in gola e non puo’ piu’ respirare. Lui chiude gli occhi...quelli di lei si riempiono di lacrime...ma lui non le vede.
L’altra sta passeggiando sulla stessa sponda del lago, li vede tenersi per mano, stringersi, abbracciarsi e li guarda.... e sorride immaginando la favola che lui e lei stanno vivendo. Lui non l’ha nemmeno vista. Lei avrebbe voluto essere al posto dell’altra piuttosto che soffrire tanto....
Tutto dipende da che punto guardi il mondo.


Su questa mousse invece il punto di vista e' uno solo: la si puo' solo adorare!
Provate per credere! In piu' e' assolutamente senza glutine e anche senza uova, quindi adatta agli intolleranti a questi alimenti.

Mousse au Chocolat
Ingredienti:
1/2 lt di latte
150 gr di zucchero
60 gr di cacao amaro
45 gr di amido di mais
25 gr di cioccolato fondente
200 gr di panna fresca

Mischiare lo zucchero con l'amido e il cacao in una terrina. Aggiungere metà del latte freddo e mescolare bene per sciogliere tutti i grumi. Aggiungere quindi l'altro latte tiepido, rimettere sul fuoco e portare a ebollizione mescolando sempre con una frusta. Quando la crema ha raggiunto la consistenza che preferite, togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato tritato. Mescolate energicamente per farlo sciogliere e quindi lasciate raffreddare.

Gia' la crema a parer mio è fantastica perché è piuttosto amarognola. E' ottima per farcire torte.
Se gli aggiungete la panna montata diventa una mousse al cioccolato favolosa! Io l'ho servita con delle meringhe al caffe'...divine...


Buon fine settimana a tutti!
Paola

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (fri)Day

 
Bookmark and Share
Stampa il post

12 commenti:

Memole ha detto...

Golosissima!!!

valentina barone ha detto...

anche io amo questo tipo di mousse...purtroppo però, si può mangiare solo ogni tanto! fosse per me ne mangerei uno a giorno o forse anche due :) v.

strega dei gatti ha detto...

Che bel racconto.... triste .... però ho capito il punto di vista...

e poi ci hai addolcito con la moussse... aiutooooooooooooooo che meraviglia

ELel ha detto...

Stavolta mi ha colpito più il racconto della ricetta...Foto stupende comunque!

Marina ha detto...

Con la panna sempre e forever !! A costo di ritrovarmi i brufoli domani, ma una volta tanto si può fare..

Francesca Poggiali ha detto...

Ci credo che la si può solo adorare, come potrebbe essere altrimenti??
Bellissime le parole che hai scritto!!!
Franci

Miri ha detto...

Paola un abbraccio, descrivi molto bene...ottima la mousse, adoro il cioccolato

Forno Star ha detto...

ok, stavolta mi concentro solo sul punto di vista della cioccolata, che però, ha anche altri punti di vista e cioè quelli degli allergici e degli intolleranti e non mi pare affatto poco!
Ti adoro!!!

Vitto da Marte ha detto...

Paolaaaaaaaaaaaaa <3 <3 <3

Damiana ha detto...

Dipende dai punti vista,ma la realtà è in quell'addio a metà...Vorrei essere sicuramente"l'osservatrice"che gode dell'illusione di quell'immagine,mentre "lei" prende consapevolezza del suo futuro e non può che soffrirne....magari lui ritornerà,capirà che quell'aria pulita ancora lo aspetta!Tesoro,oggi mi hai deliziato,commossa e non per ultimo ingolosita,magari potessi gustarmi un lieto fine insieme alla golosa coppetta!Ti abbraccio forte forte tesoro!

nadia ha detto...

Paoletta, il tuo bellissimo racconto mi ha commossa. Tesorino, un abbraccio stretto stretto

Bietolin@ ha detto...

Caspita che golosità, dev'essere proprio goduriosa, da infarto, una vera meraviglia dolce, assolutamente da provare, bravissima!!
A presto :-*

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails