domenica 11 novembre 2012

Sfizi golosi per l'aperitivo

Due ricettine golose da servire insieme all'aperitivo, la prima sembra elaborata ma si esegue abbastanza facilmente. La seconda è veramente semplice e con un gusto stupefacente.





Gougères Bourguignonnes
di Sandra Vacchi

Ingredienti
80 gr di emmental
4 uova
¼ di latte
100 gr di burro salato
150 gr di farina setacciata
una bella grattugiata di noce moscata
una punta di coltello di pepe di Cayenna
sale e pepe

Tritare grossolanamente  il formaggio
Preparare la pate à choux.
In un tegame mettere una cucchiaiata di acqua(precauzione per evitare che il latte si attacchi), il latte ed il burro molto freddo, la noce moscata, il pepe un pizzico di sale e portare ad ebolizione , mescolando ogni tanto.Appena il latte bollira’, o abbassare la fiamma o togliere dal fuoco il tegame ed incorporare lavorando con energia la farina .Oterrete una pasta che si stacca dal tegame.
Rimetterlo sul fuoco fortino per massimo due minuti per far asciugare la pasta.Passare la pasta in una ciotola ed incorporare un uovo alla volta con tanta energia!!!La pasta deve formare una striscietta quando sollevate il cucchiaio.Se é troppo densa, si straccia, aggiungere un uovo sbattuto, un po’alla volta fino a consistenza corretta.
Aggiungere il formaggio, mescolare bene.
Questa « Pâte a choux » puo’ essere preparata anche due ore prima, basta conservarla coperta con una pellicola.

Cottura
Scaldare il forno a 200°(verificato con il termometro).
Riempire un sac à poche con beccuccio di 5/6 mm, poi su una placca da forno, coperta con carta, fare delle palline distanziate del diametro di circa 2/3 cm.
Se volete dorarle ricordatevi che non dovete fare scivolare l’uovo dalla pasta alla placca, non cresceranno !!
Mettere la placca nel forno per 20 minuti.Appena saranno dorate, aprire un po’il forno lasciando una fessura e lasciate ancora 5 minuti .
Fatele rafreddare su una griglia.Vanno mangiate calde o tiepide

In casa, così semplici non sono piaciute per cui ho fatto una mousse di speck e robiola e con un sac a poche ho farcito i bignè. Sopra ho messo un poco di besciamella per dare l'effetto pastine alla crema

Uva al formaggio
Sgranare un grappolo d'uva preferibile senza semi, lavarlo e asciugarlo. Preparare un composto di caprino e mascarpone in parti uguali, rivestire i chicchi d'uva con questa crema formando delle palline, passarle in una granella di noci e pistacchi. Porre in frigo a rassodare
Nadia
Bookmark and Share
Stampa il post

6 commenti:

Stefania Orlando ha detto...

Idee deliziose, mi piacciono!

Renza ha detto...

Adoro gli stuzzichini e i tuoi sono uno migliore dell'altro!!
Buona domenica!

Maria Luisa ♥ ha detto...

Ma che ghiotte idee, mi piacciono entrambi, segnate, buona settimana!!!

Bea ha detto...

molto carine Nadia, ma non ho capito questa frase:
Se volete dorarle ricordatevi che non dovete fare scivolare l’uovo dalla pasta alla placca, non cresceranno !
Sarebbe che bisogna spennellarle di uovo senza sgocciolare o cosa?

nadia ha detto...

Bea, la ricetta è di Sandra e l'ho riportata come l'ha scritta lei. Il senso è quello che hai capito, non bisogna bagnare la placca di uovo altrimenti non crescono. Io comunque non li ho spennellati, ho preferito lasciarli così

EliFla ha detto...

Mamma mia NAdia era un po' che non passavo ma sei sempre incredibilmente brava, un bacione grande , Flavia

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails