lunedì 1 ottobre 2012

IL VINCITORE DELL’ MTC DI SETTEMBRE È…………………



Come prima cosa mi sono emozionata tantissimo e anche commossa (e non è da me) per il grido unanime d’amore per questo impasto.
Io, Ale e Dani lo sapevamo che vi sarebbe piaciuto anche se all’inizio l’avete accolto con paura e diffidenza e poi una volta avuto fra le mani….anzi sui pugni ben infarinati, ve ne siete innamorate!
Bellissime vero le sfoglie trasparenti e leggere, ma con una resistenza incredibile!
Molti hanno detto che lo adotteranno come impasto tuttofare e noi genovesi non possiamo che esultare per questa retrocessione della sfoglia surgelata. Eh si, perché quella si che è difficile da fare, quindi si compra surgelata.
Ebbene avete visto che è perfetto come contenitore dei ripieni più vari, ma non ve l’abbiamo fatto provare fritto per esempio!
Tirata sottile fate dei ravioloni rotondi farciti di stracchino, ben chiusi e senza buchi e poi friggeteli. Sono le focaccette fritte di Recco. Mitiche
Altri ravioloni parenti della Pasqualina li fanno a Levanto: stessa pasta, stesso ripieno di erbette e formaggio, ma ravioloni fritti, si chiamano Gattafin.
Non si hanno notizie di impieghi dolci, ma in liguria di dolci ne facciamo pochi e rustici. Possiamo inventare! …e qui la smetto.
Sono felice che qualcuno abbia scritto che non gli piacciono le bietole ma la cottura in padella saltando la bollitura è stata una piacevole sorpresa.
Sono contenta di avere potuto insegnare qualcosa perché ogni giorno imparo qualcosa di nuovo da tutti voi.

Ora passiamo al vincitore? …..
Nooooo ……Non ancora, passiamo ai ringraziamenti.

Per prime la Ale e Dani che organizzano questa sarabanda pazzesca tutti i mesi. Io sono distrutta per esserci passata una volta, figuriamoci l’idea di ricominciare! Aaaaggghhhh
………………però mi spiace un po’ che finisca perché mi sono divertita moltissimo. Sabato pomeriggio non vi fischiavano le orecchie? Due ore piacevolissime di “duro lavoro” fra un te e un pezzo di torta.

Poi a Mapi che mi ha scelto come vincitrice di luglio e forse aveva preso un colpo di sole perché mai mi sarei aspettata di vincere, soprattutto con un dolce! E voglio dirle qui quanto mi spiace che non sia riuscita a partecipare. La sua mancanza si sente!

Poi a tutti i partecipanti. Ho avuto l’occasione di visitare tutti i vostri blog, molti non li conoscevo e ho avuto sorprese piacevolissime. Grazie a tutti.

Vi devo ringraziare per l’attenzione che avete messo nell’interpretare una ricetta antica che però si aggiorna continuamente con il farla e rifarla, s adatta ai tempi e ai cambiamenti delle mani che la eseguono. Vedi la Manitoba che non esisteva, ma che facilita il risultato.

Vi devo i miei complimenti ammirati per come vi siete buttate a pugni tesi verso l’ignoto!

Per come vi siete arrovellate per trovare soluzioni a quello che vi mancava, la prescinseua per prima, le bietole, il forno o il matterello.

Per come avete affiancato la tradizione genovese alle vostre di casa, di famiglia, di popolo, di religione (e di dieta, anche) senza stravolgere lo spirito della sfida di realizzare un piatto speciale partendo da ingredienti “poveri” legati al territorio.

Una menzione speciale a chi si è arrabattato per sostituire la Prescinseua facendosela in casa con tanto di caglio o con il succo di limone. Non riesco a ricordarvi tutti, la pioniera e più agguerrita è stata sicuramente la Franci che ci regala anche la spiegazione precisa passo passo corredata da foto.
Per non parlare di Roberta che in un post a parta ci aiuta anche a comprare una mucca da latte (per il formaggio no?) e ora sappiamo anche che la migliore è una Jersey! E ci racconta come fare la cagliata con il limone.

Mi inchino alle sglutinate, Stefania, Simonetta, Gaia, Ema, Elena
che sono riuscite nell’impossibile e cioè fare una pasta che si riesca a tirare sottile anche con le farine speciali. Non ci credevano neppure loro, mi sono sembrate tutte stupite e felici ……come avessero scoperto un diamante! Sono bravissime, hanno le mani d’oro e una volontà di ferro!

Poi ho visto matrimoni regali – Kika, torte equivoche sexy – Acquolina, ricordi lontani e persone care che non ci sono più e riaffiorano insieme a gesti e profumi

E cosa dire del lavoro incredibile di chi ha fatto bellissime decorazioni di fiori, Loredana e Monique o chi ha tirato con pazienza 5 sfoglie per ogni minitortina! Per tutte Flavia e Nora,
Un lavoro preciso e minuto da orologiaio, splendido!

Una parola la devo spendere per tutti quelli che hanno scelto di ripetere la ricetta della Tata Milia o di Nonna Ibidi uguali all’originale. Tutte bellissime e sicuramente ottime, siete troppo bravi. Non posso elencarle tutte ma le trovate negli sfidanti.

Incredibili tutti i deliziosi abbinamenti che avete scelto di fare in alternativa, sempre rispettando la filosofia dell’ingrediente povero o meglio di recupero, delle tradizioni culturali proprie e di quelle del territorio dove si vive.
Favoloso l’uso di tutte le erbe verdi dalle insalate alle erbe selvatiche …a quelle per conigli!!!!
Vorrei assaggiarle tutte e far vincere tutti, ma non si può, quindi dopo notti insonni a confrontare e ripensare, abbiamo deciso che il vincitore è……


ELEONORA DI BURRO E MIELE 

CON LA SUA SPLENDIDA

Torta salata ligure-ebraico askenazita, con foglie di barbabietola rossa e labneh






Perché rispetta in pieno la filosofia della gara, nel rispetto della ricetta originale insieme alle tradizioni religiose e all’uso di ingredienti locali e poveri, anzi poverissimi.
Si sono lamentati solo i conigli che sono rimasti senza le loro foglie di barbabietola!!!

Brava bravissima Eleonora

Grazie a tutti e ora tutti da lei a festeggiare!!!!



Bookmark and Share
Stampa il post

29 commenti:

Eleonora Colagrosso ha detto...

non ho parole Vitto!!!
Grazie, grazie davvero sono commossa!!!

caris ha detto...

Ma che bel Post Vitto..mi sono commossa io che non ho vinto! grazie per questa tua ricetta, ne farò sempre tesoro! Un bacio!

Rosaria ha detto...

grazie vittoria ancora una volta per averci donato una ricetta che fa parte della storia della tua famiglia....lo ridico...quella sfoglia lì non la perdo di vista... sicuro! non vedo l'ora di farne una versione tutta partenopea...naturalmente condivido in pieno la scelta della vincitrice...brava brava brava...Grande Vitto e Forza Ele!!!

la signorina pici e castagne ha detto...

Vitto, la tua pasta non resterà solo nei ricettari.. è arrivata dritta dritta al cuore :O)
bacio bacio bacio bacioooo

stella ha detto...

Vitto grazie a te per averci regalato finalmente la ricetta della VERA pasqualina, tanto è vero che io almeno una volta la settimana oramai la faccio, anzi ieri pomeriggio abbiamo raccolto della cicorietta e la prima cosa che ho pensato è stata, domani pasqualina! Infatti l'abbiamo mangiata stasera a cena in attesa della proclamazione ufficiale del vincitore! Quella di Ele è davvero speciale!

Elisa ha detto...

Vitto prima di tutto grazie, perché sei stata davvero un'ottima maestra e la tua pasta davvero diventerà di regola qui in casa mia! :)
E poi, sono d'accordissimo con te: ottima scelta! Brava Eleonora! :)

Stefania Orlando ha detto...

Vitto, grazie per avermi insegnato qualcosa che resterà per sempre nella mia cucina.
E complimenti per la scelta ardua ma azzeccatissima :-)

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Grazie di cuore Vitto per questa tua ricetta che è riuscita addirittura a commuovermi. Baci. Mari
e complimenti a Eleonora!

poverimabelliebuoni/insalata mista ha detto...

felicissima per Eleonora!!!
Grande Vitto! scusami tanto ma non ce l'ho fatta a partecipare, mi spiace ma la tua pasqualina la farò presto sicuramente
ciao
Cristina

pennaeforchetta ha detto...

Grazie marziana per avermi fatto scoprire un impasto che non lascerò più :-)

TataNora ha detto...

Grande Vitto!!! ... un impasto splendido, una splendida tradizione... grazie!
Baci
Nora
PS ... Belin mi sono commossa!

Flò ha detto...

Bellissima, girano moltissime ricette e non si sa mai quale scegliere...la vera forse l'abbiamo trovata! Grazie!

Glu.fri ha detto...

Grande giudice !! Saré che anche a me Eleonora mi ha conquistato sará che...é stato bellissimo partecipare a questo MTC, grazie Vitto !

SQUISITO ha detto...

complimenti alla vincitrice!

Alessandra Gennaro ha detto...

Belin, Vitto, mi è venuta l'ansia a me, che sapevo già chi aveva vinto!!!
Senti, grazie grazie grazie. Lo so che te l'ho promesso, che non vincerai mai più, ma dopo una sfida così sarà dura dover rinunciare ad un giudice come te. Sei andata oltre ogni aspettativa- e dire che da una di Marte ci aspettavamo grandi cose :-) ma, come ti ho già detto, forse abbiamo sbagliato galassia :-)
grazie ancora, grazie anche a Paoletta e a questo blog che è uno scrigno di meraviglie
ciao
ale

La Gaia Celiaca ha detto...

grazie, grazie, grazie per averci insegnato questa sfoglia che non mi lascerà più. anzi, continuerò a lavorarci sopra per far dare il meglio alle nostre farinacce.
te l'avevo detto che ci avevo fatto anche una torta con le mele?

e complimenti, giudice bravissima, vittoria meritatissima, il post di ele era davvero da incorniciare. anche se tutte le pasqualine che ho letto mi son rimaste nel cuore.

grazie davvero, un MTC splendido!

dauly ha detto...

ripeto anche qui quello che ho detto da ale & co, brava Ele, brave le ragazze dell'mtc e brava tu che ci hai fatte mettere alla prova con una sfoglia magnifica e che sulle prime ci ha fatto tremare le gambe, anzi, i pugni infarinati! ^_^

Antonietta ha detto...

Grazie Vitto, un'esperienza sensoriale unica:mentre impastavo mi colpivano gli aromi che si sprigionavano da quel ripiano e l'elasticità e la morbidezza che toccavano le mie mani.
Sono stata felice di partecipare e di essere stata menzionata per i colori che ho usato e condivido pienamente la scelta della vincitrice

fantasie ha detto...

Eleonora ha meritato di vincere, come tante altre volte e come tante altre blogger. Il lavoro del giudice è difficile, ma tu l'hai svolto egregiamente, così come egregiamente hai spiegato la tua ricetta, che è stata una vera scoperta per noi celiache, che altro che diamante: la tua sfoglia sarà davvero per sempre!
Ti ho adorata quando ti ho conosciuta e adesso ancor di più!
Grazie per averci insegnato questa meravigliosa ricetta! :*

Vitto da Marte ha detto...

Grazie grazie a tutte e belin mi fate commuovere!!!!

Vitto da Marte ha detto...

@ Cri la pasqualina la farai anche senza gara, quando vuoi! :-) e di gare ce ne saranno ancora tante da fare....


Loredana ha detto...

Complimenti a te, Vitto, per averci regalato questa ricetta, per avermi spinto a provare le biete NOn lessate e per avermi aperto un mondo con quella sfoglia ( proverò le varianti fritte, altro che se le proverò!!).

Congratulazioni a Eleonora e ancora grazie alle ragazze dell'MTC, incredibili come sempre!!! ;)

ciao loredana

Pupaccena ha detto...

tira di qua e tira di là, con la febbre!!!, sento di avere espiato il peccato di non sapere di dove fosse la pasqualina! grazie per la bella lezione e complimenti per la scelta della vincitrice!

ciao
roberta

veronica ha detto...

mi sono emozionata a leggere questo post,mi sono rammaricata per non aver partecipato ma ti prometto che ti inviero' e postero' questa favolosa ricetta ,questa pasta non puo' non essere prvata,mi dispiace cosi' tanto ,ma ho una pizzeria dove io sono la pizzaiola -foccacciaia ,calzolaia ^.^ ebbene si io! e non sono riuscita a mantenere la promessa perche' ne avevo fatta una più importante ai miei figli... (limitare d'impasticciare se non per lavoro ) ma ora mi godo questa splendida vittoria e chissa'perche ' questa volta lo sapevo che eleonora avrebbe vinto,mi ha colpito la sua pasqualina veramente povera.ottima e a presto veronica

Anonimo ha detto...

Finalmente abbiamo il nome della vincintrice!!
Bravissima Eleonora, bravissimi tutti, so per certo che la Vitto era davvero in difficoltà a scegliere tra tutte le meravigliose interpretazioni.
Buon lavoro MTC
miri

nadia ha detto...

Complimenti ad Eleonora e bravi a tutti i partecipanti, ho visto pasqualine incredibili, è stato molto istruttivo! :-)))
Un abbraccio alle "giudichesse" , in primis la nostra adorata Vitto, che fanno sempre un grande lavoro

Radici di zenzero ha detto...

Che fatica avete fatto per la scelta....ma Ele spiccava tra tutte...brave!!!
Un bacio
Paola

Bucci ha detto...

Grazie Vitto!
La tua sfoglia non se la dimenticherà nessuno! E adesso come potrei non provare i ravioli fritti?? Mi viene l'acquolina solo a pensarci!
Sei stata un'ottima giudice, e hai la fatto una scelta difficile ma giustissima!
Grazie ancora, a presto come concorrente per il prossimo mese!
Un bacione, Bucci

Acquolina ha detto...

difficile la scelta ma la vittoria è più che meritata! grazie a te per questa bellissima ricetta e per tutti i dettagli, mi sino divertita a fare la torta e come sempre ho imparato molto! ciao!

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails