martedì 13 dicembre 2011

Torta ricotta e pere


Questo dolce mi ha piacevolmente sorpreso, non pensavo che fosse così buono! Non l'ho mai fatto perchè lo consideravo abbastanza banale come gusti, invece devo dire che, ancora una volta, la cucina partenopea è vincente.
La ricetta è tratta in parte da quella di Salvatore De Riso, con le mie modifiche, naturalmente.
Torta ricotta e pere
per i due dischi di pasta biscotto:
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di nocciole tostate e tritate
2 cucchiai di farina
100 g di burro pomata
4 albumi
per il ripieno:
500 g ricotta
400 g panna da montare
200 g zucchero
i semi di una bacca di vaniglia
il succo di mezzo limone
5 pere kaiser mature ma sode
un bicchierino di liquore alle pere
8 g di colla di pesce
sciroppo di acqua e zucchero
panna montata per decorare
Pulire le pere e tagliarle a metà, cuocerle in uno sciroppo preparato con acqua, zucchero e il succo del limone. Quando le pere saranno tenere, unire il liquore e spegnere il fuoco.
Preparare le cialde. Montare il burro con lo zucchero. Mescolare la farina con le nocciole tritate e aggiungerle al composto di burro e zucchero alternando con l'albume, due cucchiai alla volta di entrambi.
Mescolare bene, dividere il composto a metà, versarlo in due tortiere di cm 24/26 e cuocere in forno caldo 180° per circa 20'. Devono dorare. Fare raffreddare.
Ammollare la colla di pesce in acqua fredda, Prelevare una parte dello sciroppo delle pere, circa mezzo bicchiere, portarlo quasi a bollore e sciogliervi la colla di pesce e i semini della vaniglia. Fare raffreddare. Frullare la ricotta con lo zucchero, unire la gelatina sciolta nello sciroppo continuando a montare e infine la panna montata ferma.
Montare il dolce in un anello della stessa misura delle cialde. Disporre sul fondo una cialda, coprirla con metà di composto ricotta e panna, disporre sopra le pere tagliate a dadini, tenendone da parte una metà per la decorazione, e terminare con l'altra cialda. Porre in frigo a rassodare per almeno sei ore. Togliere l'anello, disporre al centro la mezza pera tagliata a ventaglio e decorare con panna montata
Nadia
Bookmark and Share
Stampa il post

13 commenti:

l'albero della carambola ha detto...

Ullallà...certo che qui si trovano sempre dei gioiellini...La Ricotta e Pere di De Riso è un dolce che amo molto, con le tue modifiche chissà che risultato! Complimenti, un saluto affettuoso
simona

Simo ha detto...

De Riso è un maestro, ma tu lo hai quasi pareggiato!
Che torta deliziosa...

piccoLINA ha detto...

Nadiuzza, che quantita' di acqua hai usato per fare lo sciroppo dove hai cotto le pere???
Mi vien voglia di farla! Dev'essere davvero buona!
Un baciotto!

Sonia ha detto...

una torta sontuosissima! molto bella, il sapore è di sicuro successo! grazie per la ricetta :))

Renza ha detto...

Buonissima questa torta!! E tu l'hai anche ben decorata!
Buona serata!

nadia ha detto...

Grazie ragazze.
Paola, a dire il vero, ho fatto ad occhio. Comunque l'acqua deve coprire le pere e lo zucchero abbondante in modo da fare uno sciroppo che quasi le candisca. Tu che quantità usi quando fai le pesche?

Housewives w ha detto...

buona la ricotta e buone le pere , ottimo abbinamento .. non sarà un caso se c'è i detto del cacio con le pere..

Giovanna ha detto...

una torta fantastica un assaggino?

Marco_e_Barbara ha detto...

mamma mia che bella!!poi adoro la combinazione pere e ricotta deve essere buonissima...complimenti per il risultato!!!

Mela ha detto...

Ricotta e pere: un'abbinamento che non delude mai... provalo anche nella versione crostata, ti assicuro che anche quella sarà una piacevolissima scoperta!
In ogni caso: complimenti!!!

Annalisa ha detto...

Dev'essere davvero buona...la segno.
Ciao

Stefania ha detto...

Una bella torta
ciao

Anonimo ha detto...

L'ho mangiata ed era buona.
Proprio quella fatta da Nadia!
Piano con l'invidia...

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails