lunedì 1 settembre 2014

Marmellata di pesche profumata alla lavanda

Per la serie: SonPuntiDiVista!!!
Matteo: "grande mamma, hai preso l'anguria, buoooona!"
Sami: "l'anguria???? Ma quanti semini che ha!!!"
 
Ecco, queste sono le belve! Uno che vede il positivo e uno che borbotta di default! Non potrebbero essere più diversi!
 
Matteo: "hai fatto la marmellata? buona, me la fai assaggiare?"
Sami: "io non la mangio, ci sono i pezzi..."
io: "ma no amore, l'ho passata, non ci sono pezzi"
Sami: "ah, ok....ma non mi piace la marmellata..."
(ahahahha....bugiardissimo!!!)
 
Ecco, devo ammettere che mi fanno proprio divertire!!!!
 
 
Questa marmellata è eccezionale. Le pesche arrivano direttamente dall'albero, appena colte, erano enormi e dolcissime!
Mentre le cuocevo mi è venuta l'idea di profumare la marmellata con dei fiori di lavanda...e mi son detta "perché no?" Detto, fatto!
 
 
Marmellata di pesche profumata alla lavanda - Paola
Ingredienti:
1,6 kg di pesche (peso della frutta già snocciolata)
800 gr di zucchero
1 cucchiaino di fiori di lavanda


Lavare, snocciolare e tagliare a tocchetti le pesche (io ho tenuto anche la buccia perché le pesche erano superBIO). Metterle in una pentola con lo zucchero e cuocere a fuoco medio per circa un'ora mescolando spesso. Con un frullatore ad immersione frullare la marmellata. Proseguire la cottura finchè la consistenza è tale per cui, se verso un cucchiaino di marmellata su un piattino e la lascio raffreddare, se alzo poi il piatto in posizione verticale, la marmellata non cola.
Prima di invasare aggiungere la lavanda, mescolare velocemente e quindi mettere nei barattoli, chiudere immedietamente e lasciar raffreddare. Raffreddando i barattoli andranno sottovuoto.
Conservare in luogo fresco e buio.

 
Le colazioni quest'inverno avranno un profumo fantastico!
Un abbraccio
Paola


Bookmark and Share
Stampa il post

7 commenti:

Barbara Baccarini ha detto...

anche io amo aromatizzare le marmellate ma alla lavanda non ho mai provato..solo una curiosità,i fiori di lavanda li hai fatti essiccare tu?io ho la pianta ma non l'ho mai fatto!!
grazie mille intanto
a presto

Chiara Picoco ha detto...

e siccome quei quadretti li conosco e io la marmellata la amo, ma non ho voglia di farla, ti aspetto con il vasetto che Sami non vuole mangiare :-P

TataNora Dellavedova ha detto...

Beata te che hai la fortuna di trovare le pesche *appena colte dall'albero*! Io non sono ancora riuscita a trovare pesche eccezionali (qualcuna buonina si) per poter fare una confettura che si rispetti.
Giuro, se le dovessi trovare ci provo con la lavanda!
Grazie.
Nora

Anonimo ha detto...

This is really interesting, You are a very skilled blogger.

I have joined your feed and look forward to seeking more of your
wonderful post. Also, I have shared your site in my social networks!


Feel free to visit my web blog :: private charter

La Bottega delle Muse - Laboratorio ha detto...

Sei bravissima come sempre, ed alla lavada non avevo pensato!! Grande! Anch'io ne ho preparato un bel pò ,perchè il nostro albero ne ha prodotte veramente tante.... L'unica cosa che non faccio è usare il frullatore.... uso sempre lo stesso sistema della mia nonna : copro tutta la frutta con l'acqua e faccio cuocere a fuoco lentissimo x tutto il tempo che necessita.... Un bacione immenso....

piccoLINA ha detto...

Grazie a tutte!!!!
Barbara, scusa il ritardo della risposta....la lavanda no, non l'ho fatta essiccare io, ne avevo presa un poco in erboristeria per delle tisane e ho pensato che poteva star bene in qs marmellata e in effetti...ci sta alla grande!

Un abbraccio a tutte!

Marmellata e confetture biologiche ha detto...

Una ricetta originale con un sapore ricco. Raccomandazione meraviglioso!

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails