domenica 24 gennaio 2016

Zuppa di cipolle

Eccomi....riappaio a intermittenza come le lucine dell'albero di natale...ma in questo periodo non riesco a fare di meglio purtroppo.
Ma potevo mancare questo mese in cui la Vitto per la seconda volta è la padrona di casa di questa sfida? Che poi lei se ne esce tranquilla con una cosina così semplice come una zuppa....che può sembrare fuori moda....e invece è un successone e soprattutto si son viste ricette davvero favolose!
E questo non gioca a mio favore...perché io non riesco a immaginare... ho bisogno di cose semplici in questo momento... di rassicurazione... di ritrovare fiducia.... e ho deciso di coccolarmi con un pilastro tra le zuppe...che magari non piace a tutti, ma lo si sa in partenza. Perché la zuppa di cipolle è schietta....non ti racconta favole...è quello che vedi... è certezza....e se decidi di fidarti non ti deluderà!


Zuppa di cipolle - Paola

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di cipolle (io quelle bianche)
1 lt di brodo
40 gr di farina
50 gr di burro
1 bicchierino di brandy

8 fette di pane tostato (il mio era pane rustico con i semi)
200 gr di formaggio tipo emmental

sale e pepe q.b.

Affettare sottilmente le cipolle e metterle in un tegame con il burro. Far cuocere per circa 15 minuti a fiamma moderata finche le cipolle non diventano morbide e iniziano a dorare.
Aggiungere quindi la farina e mescolare bene. Sfumare con il bicchierino di brandy e quindi aggiungere il brodo ben caldo. Coprire e proseguire la cottura per altri 20 minuti. Aggiustare di sale e aggiungere il pepe se piace (a noi piace sempre tanto).
Nel frattempo far tostare in forno le fette di pane facendo attenzione a non farlo bruciare (come ho fatto io che ho dovuto buttare e rifare con altre fette!).
Grattugiare il formaggio con la grattugia a fori larghi, quella per le carote per intenderci.
Prendere delle ciotole che possano andare in forno, versare la zuppa di cipolle e mettere quindi le fette di pane, cospargere con il formaggio e mettere in forno sotto il gril il tempo necessario a far colorire il tutto.

Portare in tavola senza bruciarvi...e gustare in tutta tranquillità!



E con questa ricetta partecipo alla sfida numero 53 dell'MTChallenge!

Buona zuppa a tutti....un abbraccio
Paola


Bookmark and Share
Stampa il post

9 commenti:

nadia ha detto...

Che buona, Paoletta, perfetta per coccolarsi :-)

sississima ha detto...

pensa che io sono appena entrata nell'MTC e ho preparato ben 3 ricette questo mese, deliziosa la tua zuppa di cipolle!! Un abbraccio SILVIA

Patty Patty ha detto...

Ma tu non sai quanto la amo la zuppa di cipolle... hai ragione tu: è una coccola! Un bascione cara <3

Patty Patty ha detto...

Ma tu non sai quanto la amo la zuppa di cipolle... hai ragione tu: è una coccola! Un bascione cara <3

Vitto da Marte ha detto...

Paolaaaaaaa la zuppa di cipolle miticaaaa. Questa non la rifaccio ....me la fai tu!
Adorooooo

Chiara Picoco ha detto...

e io vengo a cena da te con la Vitto, che sia chiaro!

Miri ha detto...

Io adoro il profumo...che buonaaaa....

Cristina Tiddia ha detto...

Hai ragione la zuppa di cipolle non fa giri di parole!Devi amare le cipolle in tutte le loro sfumature ed io rientro in questa categoria di persone!Nella zuppa con la cottura prolungata prevale la loro dolcezza! Che buona poi con il pane, mi hai fatto venir voglia di prepararla!
Buona giornata!

Alessandra Gennaro ha detto...

è come questo blog, paoletta, la zuppa di cipolle. non ti deluderà. E se non ci fossi stata tu, con la tua idea di ricreare uno spazio virtuale per le amiche e di regalarci ogni volta ricette straordinarie, noi saremmo rimasti privi di un punto di riferimento prezioso e importante, come sei tu, per quelli che hanno avuto il privilegio di conoscerti. Sei una meraviglia di donna, anche ad intermittenza :-)

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails