lunedì 7 aprile 2014

Strudel di mele...semplicemente perfetto!

Aaaalt! Se leggendo il titolo del post avete immediatamente pensato di aver a che fare con una blogger fanatica di quelle "solo le mie ricette sono perfette", "solo io faccio cose perfette", "sono la migliore"..... ecco....quella blogger non sono io!
Sara' che dalle mie parte si dice che "chi si loda si imbroda", io in effetti non sono il genere di persona che esalta quel che fa come se fosse l'unica in grado di farlo e di farlo bene.

Ma questo strudel e' perfetto! E il complimento e' tutto per Mari che in occasione del MTC di febbraio ci ha costrette a cimentarci in questa preparazione!
E fossero tutte cosi' le costrizioni! E fossero tutte cosi' le ricette! E fossero tutti cosi' i risultati!


I dolci con le mele sono tra i miei preferiti, hanno un che di rassicurante, hanno il sapore dei ricordi d'infanzia, sono una consolazione infinita! E lo strudel per me e' il massimo.... e' il re dei dolci alle mele, la consolazione piu' grande che puo' derivare da un dolce, potrei mangiarne metri e metri senza faticare...e' quel dolce che non basta mai! E' quel dolce che ho provato a fare mille volte sempre con lo stesso risultato: "si e' buono, taaanto buono....ma non e' il vero strudel!".
Tutto questo fino a Mari!
Lo strudel post-Mari e' semplicemente perfetto, e' finalmente lui, quello che ti gusti soddisfatto e non cambieresti una virgola alla ricetta!
E infatti vi copio qui la ricetta pari pari dal suo blog.

Strudel di mele - di Mari Lasagnapazza
Ingredienti
per la sfoglia
150 g di farina 00
100 ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale

per il ripieno
700 g di mele
80 g di zucchero di canna
3 cucchiai di rum
30 g di pinoli
30 g di uva passa
50 g di pangrattato
30 g di burro
la scorza di ½ limone grattugiata
1 cucchiaino di cannella in polvere
20 g di burro fuso per spennellare la sfoglia
zucchero a velo a piacere per la superficie

Preparate l’impasto per la sfoglia.
Scaldate l’acqua, deve essere abbastanza calda ma non bollente. Setacciate la farina in un recipiente, aggiungete il sale e l’olio e versate a mano a mano l’acqua calda mescolando. Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, togliete l’impasto dal recipiente e cominciate a lavorarlo con le mani su una spianatoia per un paio di minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso ma che comunque non resta attaccato alla spianatoia o alle dita. Mettete l’impasto a riposare, coperto da un panno umido o da una pellicola, per circa mezz’ora. Nel frattempo accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°C, modalità statica.

Preparate il ripieno.
Fate sciogliere in un tegame il burro e poi fatevi rosolare il pangrattato fino a farlo dorare (attenzione, basta un attimo per passare dallo stadio della doratura a quello della bruciatura). Spegnete il fuoco, versate il pane in un recipiente, fatelo leggermente raffreddare, quindi aggiungete la scorza del limone grattugiata, la cannella e mettete il composto da parte.
Lavate sotto l’acqua corrente le mele, sbucciatele, toglietene il torsolo, tagliatele in quattro e poi ciascun quarto in fettine sottili. Mettete le fettine di mela in un recipiente, aggiungete lo zucchero di canna, i pinoli, l’uva passa, il rum e mescolate bene il tutto.

Stendete la sfoglia.
Mettete una tovaglia pulita (possibilmente lavata con sapone neutro e ben sciacquata), di lino o di cotone, sopra a un tavolo. Infarinate leggermente la tovaglia, prendete l’impasto e cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi spianatelo aiutandovi con un mattarello. Quando la sfoglia comincerà ad essere abbastanza sottile mettete da parte il mattarello, sollevate la sfoglia dal tavolo aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante, cominciate a tirarla verso l’esterno facendola girare ogni tanto e facendo attenzione che non si rompa. La sfoglia deve diventare praticamente trasparente. Riponetela nuovamente sulla tovaglia, dovreste aver ottenuto una sfoglia quadrata di circa cinquanta centimetri per lato. Siccome i bordi saranno rimasti un po’ più spessi, passate con le dita lungo tutta l’estremità della sfoglia tirando la pasta per assottigliarla.
Disponete sulla sfoglia il composto di pangrattato, quindi sopra ad esso il ripieno di mele, lasciando liberi circa due centimetri di bordo.
A questo punto, aiutandovi con la tovaglia, cominciate a sollevare la sfoglia per arrotolarla sul ripieno. Fate fare un paio di giri, quindi ripiegate anche i due lembi esterni e continuate ad arrotolare fino alla fine.
Riponete la sfoglia in una teglia precedentemente imburrata, spennellate la superficie della sfoglia con il burro fuso e mettete a cuocere.
Ci vorranno circa trenta/quaranta minuti, ma siccome la cottura dipende molto dal forno, fate attenzione perché la sfoglia non deve diventare troppo scura bensì deve rimanere dorata.
Togliete la teglia dal forno e fate raffreddare lo strudel.


Mari nella sua ricetta da anche le indicazioni per una crema chantilly da servire con lo strudel, a me invece piace in purezza quindi io non aggiungo altro, solo una spolverata di zucchero a velo!

Che dire...solo una cosa: e' da fare!
Io ho finalmente trovato lo strudel dei miei sogni...e sono feliceeeee!!!!!
Grazie Mari!

Un abbraccio
Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

9 commenti:

l'albero della carambola ha detto...

Strudel perfetto? Copio al volo! Ne abbiamo appena pubblicato uno di mele al Porto e oggi una torta di mele...si capisce che abbiamo un debole per questo frutto? baci simo

Renza ha detto...

Sembra perfetto anche a me!! Ho preso nota, lo voglio provare!! Ciao!

consuelo tognetti ha detto...

Hai ragione è assolutamente perfetto :-D Già solo a vederlo in foto mette l'acquolina :-D Complimenti e buon inizio settimana <3

mammadeglialieni ha detto...

Caspita, mentre leggevo prime 3 righe mi sono chiesta come facevi a leggermi nel pensiero! Ahahahahah! Comunque scherzi a parte, lo strudel è anche il mio dolce preferito e anche di mio marito, e quindi, prendo subito la ricetta al volo!

Buoba settimana!

mammadeglialieni ha detto...

....sempre io..... ti ringrazio ancora della ricetta dei panoni di natale, nn so se ricordi tempo fa ti avevo scritto una mail, sono meravigliosi! Sai che li ho fatti diventare una tradizione?
Baci!

Vanessa ha detto...

Sembra davvero perfetto...puoi dirlo forte!!!...golosooooo!

Marika ha detto...

io lo adoro,proprio così...altro che pasta sfoglia pronta!complimenti a tutte!
Marika

La Pasta Risottata ha detto...

Eccooo dove eravate finite tutteee/iii!! Vi ho scoperto! Non sapevo di questo vostro blog;mi avete tenuta all'oscuro?Sigh..sigh...Ma adesso non vi mollo piú eh!! :)
Quindi:questa ricetta la inserisco subitissimo,mi aggiungo ai vostri followers immediatamente e vi invito a passare a trovarmi sul mio neonato blog.
Un abbraccio a tutte/i
Vera

Lucia C ha detto...

Lo strudel è uno dei miei dolci preferiti, e questo sembra essere perfetto!!! Complimenti!
Se passi da noi c'è un premio per te: http://perledisapore.blogspot.it/2014/05/nuovo-premio.html

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails