sabato 14 luglio 2012

Pasta al pesto per festeggiare, invece di una torta!

Ormai è risaputo che non ho un gran feeling con fiori e piante.... cioè... a me piacciono davvero tanto, soprattutto i fiori, ma dato il mio pollice nero (e verso) non c'è modo che qualcuna mi sopravviva, così ho provato a coltivare qualche piantina di pomodoro in un grande vaso sul balcone; il primo anno, sarà stata la fortuna dei principianti, mi son cresciute tre belle piante che mi hanno dato grande soddisfazione e due cene a base di pomodori ciliegia ottimi! Il secondo anno una catastrofe...tante cure per ottenere DUE, giuro DUE, pomodorini! Ridete, ridete... rido ancora io a ripensarci!
Quest'anno mi son data alle piante aromatiche! Basilico, salvia e rosmarino!

Non crediate che sia andata meglio, eh!!!! Il basilico si è suicidato dopo 2 giorni! Schiattato senza recupero, macchenesò io!!!! Fortuna che salvia e rosmarino invece crescono arzilli e rigogliosi, vai a sapere...!
Poi un giorno l'Adele mi prepara un vaso col del basilico e mi dice:
"te, portal a cà, ta vidaret che bon!" (tieni, portalo a casa, vedrai che buono!)
"mamma, ho appena ammazzato una pianta, ci ho messo solo 2 giorni.... "
"ta vidaret, quest chi al vegn bel!" (vedrai, questo qui diventa bello!)

Bhe... da non credere... ho una foresta di basilico sul balcone!!!!



 Così quando Sami una sera mi ha detto: "Mamma, facciamo una bella pasta al pesto?" senza esitazione sono andata dal mio bellissimo basilico, ma non potendo resistere ad aggiungere un tocco in più a questa pasta, alla fine ci ho messo pure zucchine, patate e.... una nota profumata!
Buona, buona, buona!!!! E anche veloce, il tempo di scaldare l'acqua e cuocere la pasta e il tutto è pronto!


Pasta al pesto, zucchine e limone - mia
Ingredienti per 2 persone:
200 gr di spaghetti integrali (avevamo molta fame!!!)
3-4 rami di basilico (ben pieni di foglie!)
2 cucchiai (abbondanti) di formaggio grattugiato
1 patata
1 zucchina
1 cucchiaio di formaggio philadelphia
1 manciata di pinoli
olio evo q.b
limone
sale, pepe e spezie

Mettere a scaldare l'acqua della pasta. Sbucciare la patata, tagliarla a dadini piccoli e metterli nell'acqua (quella dovce cuoceranno gli spaghetti) a cuocere.
Pulire e tagliare a fettine sottili la zucchina e stufarla in un cucchiaio di olio e aromi a piacere (io un mix di spezie per insalate) finchè non inizierà a colorire. Ci vorranno 10 minuti scarsi!
Nel frattempo preparare il pesto: lavare le foglie di basilico, metterle in un contenitore con i pinoli, (aglio se piace, io sto giro non l'ho usato), l'olio extravergine, sale e pepe e frullare con il minipimer fino ad ottenere una crema.
Apro una parentesi:
So che questo procedimento veloce fa accapponare la pelle dei genovesi, non me ne voglia nessuno!!! Il procedimento tradizionale prevede di pestare il basilico e i pinoli nel mortaio con l'aggiunta di granelli di sale grosso che aiutano a frullare; ho il mortaio regolamentare (regalo del SignorNO) e una volta l'ho fatto, giuro.... ho avuto male al braccio una settimana, un lavoro faticosissimo!
Quindi se devo scegliere tra un pesto industriale e uno fatto col frullatore....buona la seconda!
Chiusa parentesi!

Aggiungere alla crema il formaggio grattugiato e il philadelphia (da me va via meglio del pane!) e mescolare fino a rendere il tutto ben omogeneo. Se necessario aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Scolate la pasta e le patate, condite con il pesto, aggiungete le zucchine e date una grattugiata di buccia di limone! Mescolate bene il tutto e servite! E' buona anche tiepida!
Io ho decorato con dei rametti di fiori di basilico!

Se il profumo è fantastico il sapore è ancora meglio, provatela!


E con questo piatto vorrei augurare un buonissimo compleanno a Carola, un'amica cara che non si offenderà se non le ho postato una torta, ma che apprezzerà il pesto che le ricorda la sua Genova, e gradirà le aggiunte un pò diverse proprio perchè lei è come questa pasta, dolce come le zucchine, forte come il basilico  e unica come il profumo del limone! E so che quando leggerà quello che ho scritto scoppierà in una grandissima risata come solo lei sa fare!!!
Auguriiiiiii!!!!!

Un abbraccio a tutti e buon fine settimana
Paola

Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

11 commenti:

La Bottega delle Muse - Laboratorio ha detto...

Rido e piango!!! E ti voglio un gran Bene!! Grazie!!! Ma scherzi? Cosa c'è di meglio di un buon piatto di pasta da condividere con un'amica sincera? Grazie!!

Federica ha detto...

I nostri pollici potrebbero ben andare a braccetto. Piante e fiori nada de nada; le erbe aromatiche riescono tanto tanto a sopravvivere la il basilico per me resta sempre un gorsso scoglio. Anche quest'anno si è suicidato nel giro di una settimana. Mi ci vorrebbe la benedizione dell'Adele :) E a quest'ora il tuo delizioso piatto di spaghetti. Quel profumino aggiunto di limone è favoloso. Bacioni, buon we

EVELIN ha detto...

ottimo accostamento di ingredienti!!!! sono sicura che questa pasta è davvero delisìziosa

Giulia ha detto...

che delizia! che bello festeggiare cosi'... anche il mio basilico fa capricci, menomale ho la suocera a darmi consigli verdi.
buon weekend
giulia

Stefy ha detto...

anche io pollice nerissimo, e il mio basilico mi sta guardando con una lacrimuccia.... però quest'anno ho provato i peperoncini e sorpresa con pochissime cure stanno nascendo!

rosella ha detto...

Buona! Provo per vedere se il Luigi nuovo funziona. Ros

rosella ha detto...

Yuppi, funziona! Baci. Ros

piccoLINA ha detto...

Rosella bentornataaaaaa!!!!!

Grazie a tutti per la solidarietà col pollice nero! ahahahahah!
Bacissimi!

Chiara Picoco ha detto...

ma ci credi che stasera ho fatto le trofie al pesto patate e fagiolini (tutto dell'orto del mio amore), ma gli ospiti son stati troppo famelici per fare la foto?
I fiori non coltivarli, ricevili, che è meglio :-P

Tiziana ha detto...

una pasta meravigliosa per gli occhi e per il palato, sarà che il pesto lo adoro e tu hai messo pure le verdurine.. anche io ho il pollice nero e pensa che quest'anno ero partita con mille piante aromatiche (mi ero lanciata pure con coriandolo, santoreggia e dragoncello..) mi son rimasti due ciuffi di basilico e di salvia e l'ormai immortale rosmarino.. va beh.. ma ci riproverò!!! buona giornata ciaoooo

La Donna della Domenica ha detto...

Che bella ricetta e che bel modo di raccontarla!

Sono arrivata per caso, e ti ho "rubato" l'ho schema per decorare la torta con l'intreccio (ovviamente citandoti).

Grazie mille ^^

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails