lunedì 9 dicembre 2013

Vanillekipferl

Ormai è una tradizione.... ogni anno a sant'Ambrogio io e la mia Kikina ci troviamo a biscottare insieme e quest'anno l'abbiamo fatto da lei in compagnia di quella favola di Irene, la sua cucciolina meravigliosa!

Questi biscotti in realtà li abbiamo preparati l'anno scorso, solo che io sono andata lunga con le pubblicazioni e una volta passato Natale li ho lasciati in attesa che tornasse il periodo adatto e direi che ci siamo, no?
La ricetta arriva da un ricettario tedesco che un collega con madre tedesca mi ha gentilmente fotocopiato, emmenomale che la Kikina lo parla benissimo, quindi non abbiamo avuto problemi con la traduzione!


Vanillekipferl
Ingredienti:
250 g di farina 00
200 g di burro
125 g di zucchero semolato
125 g di farina di mandorle
3 tuorli d'uovo
1 bustina di vanillina
1 pizzico di lievito
zucchero a velo q.b.

Setacciare la farina con il lievito, aggiungere la farina di mandorle, lo zucchero, il burro freddo, la vanillina e il lievito e lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e porla in frigorifero per almeno mezzora.
Riprendere l'impasto e formare dei serpentini dello spessore di una matita e tagliarli poi in pezzi da 5-6 cm. Assottigliare ulteriormente le punte e arrotondare i biscotti a forma di ferro di cavallo.
Disporli su una placca coperta da carta da forno e infornare a 180° con forno statico per 10 minuti.
Sfornare i biscotti e cospargerli con abbondante zucchero a velo quando sono ancora caldi, poi lasciar raffreddare.


Si conservano a lungo in una scatola di latta, sono un regalo graditissimo!
Buon inizio di settimana!
Paola
Bookmark and Share
Stampa il post

4 commenti:

Marina ha detto...

Questi dolcetti a mezzaluna ci sono in quasi tutti i ricettari delle nonne dalle mie parti...la nostra cucina, sopratutto per quel che riguarda i dolci è molto influenzata dalla cucina austroungarica (per ovvi motivi storici) ! Da noi si chiamano vanilin kiflice, è proprio la traduzione della parola tedesca...per me è un oldei confort food preferiti, mi ricorda tantissimo una mia zia che purtroppo non c'è più..li faceva sempre e li faceva a milioni così ce li regalava...si conservano per un bel po' di tempo in una scatola di latta...
Che bel inizio della settimana,
un baciotto !

Ribana Hategan ha detto...

Che belli questi biscottini e devono essere buonissimi, complimenti! Un ottimo regalo!
Buona giornata!

Chiara Picoco ha detto...

Vedi che alla fine hai recuperato anche le foto? Grandissima la mia Paoletta.
E che buoni questi biscotti, ancora me li ricordo e mi sa anche che quasi quasi li rifaccio.
NON PAGA DELLE BOMBE CALORICHE PREPARATE SABATO

sississima ha detto...

ottimi anche da regalare a Natale! Un abbraccio SILVIA

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails